Home | Esteri | Libia | Gentiloni soddisfatto per l’arrivo a Tripoli del governo Serraj

Gentiloni soddisfatto per l’arrivo a Tripoli del governo Serraj

In realtà la tensione è salita alle stelle: Tripoli sembra sotto assedio

Il ministro degli esteri Paolo Gentiloni ha accolto con soddisfazione l’arrivo a Tripoli del Consiglio di Presidenza libico.
«È un altro passo avanti per la stabilizzazione della Libia. Sulla base della determinazione del premier Serraj e del Consiglio Presidenziale sono ora possibili nuovi progressi per il popolo libico.
«L'Italia è stata sempre in prima linea con numerose iniziative diplomatiche per l'obiettivo della stabilizzazione della Libia, – ha dichiarato il Ministro.
«Auspico che il popolo libico garantisca al Consiglio di Presidenza e al Governo di Concordia Nazionale il pieno supporto e la massima cooperazione e che le istituzioni politiche e finanziarie collaborino per consentire l’immediato e pacifico trasferimento dei poteri.»
 
In realtà, l’arrivo del governo di Fayez al Sarraj, sostenuto dall’ONU, è avvenuto in condizioni piuttosto precarie. I membri del governo erano partiti da Tunisi con delle imbarcazioni piuttosto modeste, per poi asserragliarsi all’interno di una base navale.
Al loro arrivo si sono sentiti spari in città, si sono visti caroselli di veicoli militari, sono stati istituiti inutili posti di blocco e sono state oscurate le TV.
L’impressione è che l’ISIS abbia infiltrato qualche militante nella città e comunque l’accoglienza sta a dimostrare che questo governo super partes tra Tripoli e Tobruck non sia proprio gradito.
Il funzionamento del governo libico voluto dall’ONU è fondamentale prima di qualsiasi iniziativa di carattere militare volta a mettere in sicurezza lo stato.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone