Home | Letteratura | Autori | «Viandanza, il cammino come educazione sentimentale»

«Viandanza, il cammino come educazione sentimentale»

Domenica 14 agosto alle ore 21.00, in piazza della Chiesa di Levico Terme, incontro con il poeta e autore Luigi Nacci

image

>
Nell’ambito della rassegna estiva «Levico Terme incontra gli autori», la Piccola Libreria di Levico Terme in collaborazione con l’Associazione Culturale Chiarentana presentano «Viandanza, il cammino come educazione sentimentale», incontro con il poeta e autore Luigi Nacci per domenica 14 agosto alle ore 21.00 in piazza della Chiesa di Levico Terme, in dialogo con gli scrittori Laura Liberale e Heman Zed, accompagnati ai fiati dal maestro Andrea Vezzoli.

 IL LIBRO 
Decine di migliaia di persone ogni anno percorrono a piedi la via per Santiago e la via Francigena.
Nuovi pellegrini che rinnovano la secolare tradizione del viaggio nei luoghi santi per trovare risposte nuove a domande eterne.
Gli antichi tracciati - che costituiscono la memoria profonda di un continente - ci raccontano quello che siamo stati e come potremmo essere.
Sullo sfondo dei paesaggi che incastonano le più antiche strade d'Europa, Luigi Nacci ci fa conoscere il cammino vero, quello lungo che affatica e sfianca e trasforma.
Un viaggio in cui emergono con forza inaudita i sentimenti più profondi: paura, spaesamento, nostalgia, disillusione, stupore e allegria. La viandanza diventa uno straordinario modo per conoscere se stessi.

La scelta di Nacci - che dal 2014, grazie al suo Alzati e cammina (Ediciclo editori), è un riferimento non solo letterario per i viandanti italiani - è ovvia: mollare tutto (o quasi) e, zaino in spalla, partire.
«Dicevano che un giorno in cammino equivaleva ad un mese nella vita normale, e che un mese in cammino superasse di gran lunga la vita trascorsa dalla nascita al giorno della partenza.
«Sulla strada per Santiago, così come lungo la via Francigena, il pane si divide, le porte non si chiudono, le cose di cui si ha bisogno sono poche, ogni gesto è gratuito: è la scoperta di un altro modo di stare al mondo.»
Questo libro è per tutti coloro che si sono messi in cammino o che sognano di farlo.
 
 LO SCRITTORE 
Luigi Nacci è insegnante, giornalista e guida escursionisti per la compagnia dei Cammini. Vive a Trieste, dove è nato nel 1978. Ha pubblicato diverse raccolte di poesia. Ha ideato il Festival della Viandanza.
Quando non viaggia a piedi da solo lo fa con The Rolling Claps, gruppo che ha fondato per riscoprire le antiche vie, oppure come guida della Compagnia dei Cammini.
Ha raccolto queste esperienze in due libri: Alzati e cammina. Sulla strada della viandanza (Ediciclo editore) e Viandanza. Il cammino come educazione sentimentale (Laterza ed.)

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone