Home | Esteri | Libia | Libia: instabilità e insicurezza nel mosaico geopolitico del Fezzan

Libia: instabilità e insicurezza nel mosaico geopolitico del Fezzan

Il rapimento dei due operai italiani e dell’italo-canadese ha evidenziato la profonda instabilità dell’immensa desertica regione meridionale della Libia

image

>
Il rapimento dei due operai italiani Bruno Cacace e Danilo Calonego e dell’italo-canadese Frank Boccia, avvenuto alle porte della città sahariana di Ghat, al confine con l’Algeria, ha prepotentemente evidenziato la profonda instabilità che caratterizza tutto il Fezzan, l’immensa e desertica regione meridionale libica.
Infatti, seppur le principali attenzioni della Comunità Internazionale siano concentrate sugli avvenimenti che si susseguono sulla costa, dove i governi di Tripoli e Tobruk, dopo aver messo alle corde lo Stato Islamico (IS o Daesh) a Sirte, sono prossime a scontrarsi nella «Mezzaluna petrolifera» di Ras Lanuf, l’entroterra libico presenta uno scenario di sicurezza altrettanto complesso e ingovernabile.

Occorre sottolineare come il Fezzan, già dai tempi del regime di Gheddafi, costituisse uno spazio de facto autonomo, dove il potere statale esercitava un controllo formale basato su continue concessioni e negoziazioni con le tribù locali.
Dopo la rivoluzione del 2011 e la morte del Colonello, il sistema di alleanze etnico-tribali costruite attorno alla figura del vecchio autocrate libico è crollato, mentre il collasso delle strutture statali e l’esplosione della guerra civile ha privato la regione di qualsiasi parvenza di presenza governativa, permettendo alle milizie etniche di trasformarsi nel vero e unico potere territoriale.
Inoltre, la complessità del mosaico tribale del Fezzan, la permeabilità dei confini e l’intensità delle relazioni trans-frontaliere acuiscono la dimensione regionale dei fenomeni politici, economici e securitari che qui avvengono.
 
Scarica qui l’intero rapporto del Cesi.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone