Home | Esteri | Libia | Liberati i due italiani e il canadese sequestrati in Libia

Liberati i due italiani e il canadese sequestrati in Libia

Erano stati rapiti lo scorso 19 settembre a Ghat, nel sudovest del paese – La Farnesina conferma la loro liberazione

image

>
La Farnesina conferma che i due tecnici italiani della società Conicos, Danilo Calonego e Bruno Cacace, e il cittadino canadese Frank Poccia, sono stati liberati questa notte nel sud della Libia e hanno già fatto rientro in Italia nelle prime ore di questa mattina con un volo dedicato.
«La vicenda si è conclusa – recita il comunicato della Farnesina – grazie alla efficace collaborazione delle autorità locali libiche.»
Sarebbero state le forze di sicurezza del Consiglio presidenziale della Libia, quello sostenuto dall’ONU.
Calonego, Cacace e Poccia erano stati sequestrati a Ghat il 19 settembre scorso nei pressi del cantiere dove lavoravano da un gruppo armato che aveva bloccato la vettura sulla quale viaggiavano.
I tre saranno sentiti in mattinata dal Pubblico Ministero titolare dell’inchiesta aperta per sequestro di persona.

Condividi con: Post on Facebook Facebook
Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni