Home | Esteri | Libia | Liberati i due italiani e il canadese sequestrati in Libia

Liberati i due italiani e il canadese sequestrati in Libia

Erano stati rapiti lo scorso 19 settembre a Ghat, nel sudovest del paese – La Farnesina conferma la loro liberazione

image

>
La Farnesina conferma che i due tecnici italiani della società Conicos, Danilo Calonego e Bruno Cacace, e il cittadino canadese Frank Poccia, sono stati liberati questa notte nel sud della Libia e hanno già fatto rientro in Italia nelle prime ore di questa mattina con un volo dedicato.
«La vicenda si è conclusa – recita il comunicato della Farnesina – grazie alla efficace collaborazione delle autorità locali libiche.»
Sarebbero state le forze di sicurezza del Consiglio presidenziale della Libia, quello sostenuto dall’ONU.
Calonego, Cacace e Poccia erano stati sequestrati a Ghat il 19 settembre scorso nei pressi del cantiere dove lavoravano da un gruppo armato che aveva bloccato la vettura sulla quale viaggiavano.
I tre saranno sentiti in mattinata dal Pubblico Ministero titolare dell’inchiesta aperta per sequestro di persona.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone