Home | Arte e Cultura | Teatro | Carolyn Carlson protagonista della danza contemporanea

Carolyn Carlson protagonista della danza contemporanea

Martedì 21 marzo tre apppuntamenti: la proiezione di quattro documentari sulla sua carriera, lo spettacolo «Now» al Teatro Sociale e un incontro pubblico con l’artista

Dopo il successo personale di Eleonora Abbagnato in Carmen, la Stagione coreutica del Centro Servizi Culturali S. Chiara Teatro Sociale attende un’altra regina della danza mondiale: Carolyn Carlson. Una full immersion sulla carriera della grande danzatrice e coreografa americana verrà presentata a Trento martedì 21 marzo al Teatro Sociale.
Si parte al pomeriggio con la proiezione di quattro documentari sulla sua carriera (allo Spazio archeologico SASS dalle 17.00, in collaborazione con CID – Centro Internazionale della Danza di Rovereto); si prosegue con il debutto regionale del suo ultimo spettacolo NOW (al Teatro Sociale con inizio alle 20.30) e si finisce, al termine della rappresentazione, con l’incontro pubblico dell’artista condotto dal direttore della rivista Danza&Danza Maria Luisa Buzzi.
Indiscussa regina della danza mondiale, coreografa, pedagoga, direttrice artistica, poetessa e filmaker, Carolyn Carlson torna dunque in stagione a Trento con l’ultima sua creazione per il palcoscenico, quella che ha inaugurato nel novembre 2014 la residenza di due anni a Parigi della sua compagnia al Chaillot -Théâtre national de la Danset: NOW.
 

Now - Photo @Patrick Berger.
 
«Un’immensa casa cosmica si trova in potenza in ogni sogno di casa. Dal suo centro si irradiano i venti, dalle sue finestre volano via i gabbiani. Una casa a tal punto dinamica permette al poeta di abitare l’universo o, per dirla in altro modo, l’universo viene ad abitare la sua casa.» L’immagine appartiene a La poétique de l’espace del filosofo francese Gaston Bachelard e si irradia in NOW, spettacolo tra i più toccanti dell’ultima ricerca artistica di Carolyn Carlson.
Sette interpreti, che ben conoscono il suo originale universo - tre italiani, Riccardo Meneghini, Sara Orselli e Sara Simeoni; un finlandese, Juha Marsalo; un americano, Constantine Baecher; un giapponese, Yutaka Nakata, e una francese, Céline Maufroid - contribuiscono a dare forma alla poesia visiva di Carlson.
 
Così la coreografa ama chiamare la sua arte che si alimenta nelle musiche altrettanto sospese ed evocative del fedele collaboratore, sin dagli anni Ottanta, René Aubry.
In NOW (Adesso), Carlson condensa avventure creative, parla dei luoghi indelebili e delle case che abitiamo, racconta la vita e la necessità di una presa di coscienza quotidiana.
«Now è l’essere qui e ora – spiega Carlson – Now è la danza, un’arte fatta di gesti in movimento che esistono nell’attimo in cui appaiono per scomparire e rinascere in altro. Quando a Parigi cammino per le strade o prendo la metropolitana, osservo le persone.
«La gente è sempre più concentrata sui propri smartphone, non guarda più cosa ci circonda, la città, la natura, si perde il contatto diretto. 'Now' è un richiamo perché ognuno si prenda il tempo per essere nel presente. Il libro di Gaston Bachelard mi ha ispirato un viaggio che dalla famiglia e dalla casa si apre alla natura, dal microcosmo al macrocosmo, per poi tornare alla casa.»
 

Now - Photo @Laurent Paillier.
 
Nel pomeriggio, a partire dalle 17.00, al SASS di Trento (Spazio Archeologico Sotterraneo) il Centro Servizi Culturali S. Chiara proporrà, in collaborazione con il CID - Centro Internazionale della Danza di Rovereto, la proiezione di quattro documentari che ritraggono diversi momenti artistici della carriera di Carolyn Carlson: Carolyn Carlson: Dialogue with Rothko, regia Sabrina Salvatorelli, prodotto da Rai5 (40 min.); Song, regia di Charles Picq prodotto dal Centre Pompidou (25 min .); Carolyn Carlson, a woman of many faces di Charles Picq prodotto da Agat Film & Cie, La Sept-Arte, Maison de la danse/Lyon (29 min., in francese con sottotitoli in francese) e Dialogue with Rothko, rappresentazione dello spettacolo Un momde meilleur presentato al Festival JUNE EVENTS de l’Atelier de Paris-Carolyn Carlson al Théâtre de l’Aquarium.
Al termine dello spettacolo NOW, sul palcoscenico del Teatro Sociale, la coreografa Carolyn Carlson incontrerà il pubblico e risponderà alle domande della giornalista e critico di danza Maria Luisa Buzzi.

Condividi con: Post on Facebook Facebook
Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni