Home | Sport | Ciclismo & Bike | Tour of the Alps, niente Ponte Europa perché sta nevicando

Tour of the Alps, niente Ponte Europa perché sta nevicando

La seconda tappa da Innsbruck a Vipiteno accorciata a causa delle condizioni meteo

La neve che continua a cadere in Austria ha costretto gli organizzatori a spostare la partenza della seconda tappa da Innsbruck a Vipiteno.
Margretiter: «Il Passaggio del Ponte Europa era importante per noi, ma la sicurezza dei corridori viene prima di tutto».
La seconda tappa del Tour of the Alps, originariamente prevista su 181,3 chilometri, da Innsbruck a Innervillgraten, sarà accorciata a causa delle avverse condizioni meteo.
Questa è la decisione presa in accordo dalla giuria e dal comitato organizzatore, considerando che il passaggio dei corridori sul Passo del Brennero sarebbe stato troppo pericoloso a causa di una abbondante nevicata in corso.
 
La nuova partenza sarà data alle 12.00 da Vipiteno, con il percorso che si accorcia a 140,4 chilometri.
Il cambiamento del programma significa l’annullamento della suggestiva partenza dal Ponte Europa, uno dei momenti più attesi di questa edizione del Tour of the Alps.
«Siamo molto dispiaciuti di dover rinunciare a questa partenza, soprattutto per il significato simbolico che rappresentava, ma siamo coscienti che al momento non c’era altra scelta possibile, – ha spiegato Josef Margreiter, direttore di Tirol Werbung. – La sicurezza dei corridori viene prima di ogni altra cosa e quindi siamo totalmente d’accordo con la decisione dell’Uci di accorciare la tappa.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone