Home | Interno | Sarà ascoltata anche la proposta dell'Utetd di Trento

Sarà ascoltata anche la proposta dell'Utetd di Trento

A colloquio il 21 aprile con la Consulta per lo Statuto speciale del Trentino Alto Adige

Venerdì 21 aprile alle ore 15 a Trento, presso l’Aula Magna della Fondazione Franco Demarchi, i consiglieri provinciali Donata Borgonovo Re, Lucia Maestri, Walter Viola, Beppe Detomas, nell'ambito dei Venerdì di cultura dell’Università della terza età e del tempo disponibile, presenteranno i contenuti del documento sottoposto al processo partecipativo e ascolteranno e raccoglieranno i suggerimenti e le proposte dei presenti, per elaborare una proposta di riforma dello Statuto regionale da portare in Consiglio provinciale.
Sara Carneri, componente del gruppo di lavoro Consiglio-Pat per la riforma statutaria, illustrerà inoltre la piattaforma «Io Partecipo», per chi volesse utilizzare uno strumento informatico semplice, veloce e personale per esprimere la propria opinione.
La Consulta è l’organo che ha il compito di elaborare una proposta di riforma dello Statuto regionale da portare in Consiglio provinciale, prima, ed in Consiglio regionale, poi, in modo da consentire una futura riscrittura delle regole fondamentali della nostra speciale autonomia come sta facendo anche la Provincia di Bolzano.
 
La Consulta è composta da 25 persone rappresentanti le diverse componenti della società trentina (Provincia, comuni, associazioni di volontariato, categorie economiche, università, sindacato) ed in questi mesi ha realizzato un primo documento di sintesi che sarà sottoposto al dibattito pubblico ed alla partecipazione dei cittadini trentini.
Nei prossimi sei mesi, infatti, tutta la comunità provinciale sarà coinvolta nella ricerca di idee, proposte, progetti per definire l'autonomia del prossimo futuro: ogni cittadino e ogni cittadina avranno la possibilità di condividere e di esprimere la loro visione di Trentino, contribuendo alla stesura di un documento finale che sarà oggetto di confronto nella dimensione regionale.
L'Università della terza età e del tempo disponibile, considerata una delle realtà più dinamiche e vivaci della nostra comunità, è ritenuta un luogo importante per raccogliere suggerimenti e pareri al riguardo.
L'incontro è aperto a tutti i cittadini interessati.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone