Home | Interno | Rovereto | Il secondo appuntamento sarà a Rovereto il 16 settembre

Il secondo appuntamento sarà a Rovereto il 16 settembre

Grande successo a Bibione per la prima tappa della Fisherman’s Friend StrongmanRun in versione Night Sprint


 
È stata ancora una volta la tappa sprint 10km di Bibione a dare il via, con il consueto entusiasmo, alla nuova stagione della Fisherman’s Friend StrongmanRun, tra le obstacle race più famose d’Italia organizzata da RCS Sport - RCS Active Team.
In 2023 non hanno voluto perdere l’appuntamento nella località balneare veneta, diventato ormai un must per chi vuole mettersi alla prova con una corsa per atleti veri.
In questa edizione c’erano due motivi in più per esserci: l’orario di partenza, fissato alle 21, che ha regalato agli iscritti l’emozione di correre e superare gli ostacoli in notturna; e la presenza di una vera leggenda dello sport italiano come Gigi Mastrangelo, mitico capitano della nazionale di volley bronzo alle Olimpiadi di Londra 2012.
 
«Conoscevo già di fama la Fisherman’s Friend StrongmanRun, ma viverne l’atmosfera è completamente diverso, – dichiara Gigi Mastrangelo al termine della gara. – È fantastico vedere tutte queste persone, vestite anche con costumi strani, affrontare gli ostacoli divertendosi e aiutandosi come una vera squadra. Bibione è una cornice perfetta per esaltare il fascino di questa corsa.
«Per fortuna sono ancora in forma perché, anche se c’è questo clima goliardico, per affrontare la corsa bisogna essere ben allenati.»
 

 
Un percorso di 10 km totali molto diverso rispetto al 2016 che si è snodato maggiormente all’interno della città con partenza e arrivo in via Orsa Maggiore dove è stato allestito anche il Villaggio della corsa che ha ospitato il Mask Contest, organizzato per premiare i migliori costumi indossati dai partecipanti.
Un tracciato di corsa diviso in 3,5 km sull’asfalto, ai 2,4 di sterrato, fino alla parte più attesa quella in spiaggia e in mare, limitata per motivi di sicurezza alle acque basse, lunga poco meno di 1 km.
 
Spettacolari invece gli 8 ostacoli superati e il tutto è stato perfettamente illuminato permettendo così di correre in totale sicurezza.
Tra quelli più temuti e apprezzati sono stati il 4° Dacia Duster, con i container brandizzati della casa automobilistica, il 5° Named Energy Rush, il 7° Psychedelic Forest da attraversare al buio e l’8° dall’evocativo nome di Hero Salvation con la divertente novità dello scivolo introdotto per la prima volta a Bibione.
 

 
«È stato un evento fantastico, esattamente come avevamo immaginato quando abbiamo deciso di spostare la partenza alla sera, – afferma Andrea Trabuio Responsabile Mass Events RCS Sport - RCS Active Team. – Correre in notturna ha aggiunto una nota ancora più epica alla Fisherman’s Friend StrongmanRun e dobbiamo ringraziare come sempre la città di Bibione che ci supporta in maniera perfetta e anche nel 2017 ci ha permesso di offrire un’esperienza unica a tutti i partecipanti.»
 
«Anche questa terza edizione della Fisherman’s Friend StrongmanRun disputata a Bibione ha riscosso un successo incredibile attirando atleti e appassionati da tutta Italia, – dichiara Pasqualino Codognotto Sindaco di San Michele al Tagliamento (Ve). – La novità della corsa notturna ha riscontrato il favore dei partecipanti e dobbiamo ringraziare l’organizzazione che ogni anno aggiunge cose nuove.
«L’evento continua a crescere, Bibione e il Comune di San Michele al Tagliamento credono fortemente in questa manifestazione e investiranno anche in futuro continuando questa splendida collaborazione con RCS Sport – RCS Active Team.»
I primi tre strongman classificati sono stati: Francesco Caroni, Gabriele Graziani e Andrea Corcetto. Le tre strongwoman più forti, invece: Alessia Scalet, Jessica Catelan e, terza, Maryna Korolova.
 

 
 CURIOSITA’ SUI PARTECIPANTI 
La regione più numerosa è stata il Veneto, seguita da Friuli Venezia Giulia, Lombardia e Trentino Alto Adige. Il più anziano è stato Danilo Trevisiol di 71 anni, la donna più adulta Alessandra Oliva di 58 anni, il più giovane a correre Luca Specchia di 19 anni mentre la più giovane Francesca Bordignon di 18.
 
 PARTNER del 2017 
DACIA che oggi per l’occasione ha presentato la nuova Dacia Duster limited edition Fisherman's Friend StrongmanRun, NAMED SPORT, SANGEMINI, EAT NATURAL. La Gazzetta dello Sport con Sportweek i media partner, TECNOTEK nonché il Comune di San Michele al Tagliamento e la località di BIBIONE.
Nato nel 2007 in Germania, questo format è senza dubbio quello che offre ai runner un’esperienza unica. Oltre a muscoli allenati, fatica, sudore e ostacoli impegnativi, gli strongman possono presentarsi se vogliono al via travestiti nei modi più bizzarri per vivere una giornata entusiasmante in cui l’importante non è solo vincere ma partecipare.
In Italia la Fisherman’s Friend StrongmanRun ha coinvolto negli anni un totale di circa 56.000 partecipanti, con un picco di 7500 iscritti complessivi nelle tre tappe del 2016.
 

 
Anche per quest’anno ActionAid ha confermato il suo impegno come Charity Partner ufficiale della Fisherman's Friend StrongmanRun.
Per il terzo anno consecutivo, infatti, ActionAid è presente agli eventi con i suoi testimonial e gli attivisti per sensibilizzare i partecipanti alla gara e gli spettatori sui temi della lotta alla povertà e dell’ingiustizia sociale.
In fase di iscrizione alla corsa, ogni partecipante ha potuto v$olontariamente donare 1 euro per «Operazione Fame»: la campagna di ActionAid per il diritto al cibo, che vuole contribuire a cancellare le cause della fame nel mondo.
 
Secondo e ultimo appuntamento del 2017 a Rovereto il 16 settembre con la tappa «The Original» da 20 km.

Condividi con: Post on Facebook Facebook
Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni