Home | Arte e Cultura | Il Coro Città Di Ala assegna il Premio Enzo Cumer

Il Coro Città Di Ala assegna il Premio Enzo Cumer

Sarà assegnato venerdì 19 maggio con una cerimonia di premiazione che si terrà a palazzo Azzolini in piazza San Giovanni


Il Coro Città di Ala.
 
Un premio a chi si è distinto nel mondo della coralità, per ricordare quello più amato: il Maestro Enzo Cumer.
Il Coro Città di Ala assegnerà venerdì 19 maggio la 5a edizione del Premio Enzo Cumer, dedicato allo storico maestro del coro alense.
La cerimonia di premiazione si terrà a palazzo Azzolini in piazza San Giovanni.
 
Enzo Cumer, maestro del Coro Città di Ala, direttore per anni del gruppo, scomparve nel 2008.
Da allora il Coro lo ricorda con un premio biennale, conferendolo a chi dedica impegno e passione al canto e alla coralità, proprio come faceva Cumer.
La cerimonia di premiazione si terrà alle 20.45 di venerdì 19 maggio nella corte interna di palazzo Azzolini, con ingresso da piazza San Giovanni.
In caso di maltempo tutto si sposterà al teatro Sartori.
L'evento arricchirà ancora di più il nutrito calendario che Ala propone per un fine settimana molto importante, grazie alla gara di mountain bike Passo Buole Extreme, al Simposio di scultura e a Palazzi Aperti.
 
Sarà il presidente del coro Città di Ala, Luigino Lorenzini, a consegnare il premio, che giunge quest'anno alla quinta edizione.
Il Coro Città di Ala, diretto attualmente dal maestro Joel Aldrighettoni, si esibirà, presentando i migliori canti del suo repertorio, e sarà affiancato dai suoi Piccoli Cantori.
Il premio Enzo Cumer venne assegnato per la prima volta nel 2009: premia «persone o complessi che si sono particolarmente distinti nel mondo del canto popolare, nello studio e nella ricerca musicologica del patrimonio popolare trentino».
 
Enzo Cumer fu tra i fondatori del Coro (correva l'anno 1969), e ne fu il primo direttore, incarico che ricoprì per anni.
Fu anche grazie a lui che il Coro alense crebbe rapidamente: già nel 1976 tenne la sua prima tournée all'estero, in Germania, e da allora quasi ogni anno porta la coralità trentina in altri paesi, compresi Brasile, Stati Uniti o Australia, visitando le comunità degli emigrati. Il coro ha prodotto diversi Cd e ha partecipato a concorsi di alto livello, il concorso nazionale di Biella, il concorso internazionale di Verona, il concorso corale nazionale «Pigarelli».
Il repertorio del «Coro Città di Ala» comprende canzoni tipicamente trentine, brani popolareschi d’autore, nonché pezzi popolari di altre regioni italiane.
Comprende anche alcuni brani di musica sacra, nonché alcuni brani di musica lirica.
Tra le collaborazioni spicca quella con Goran Bregovic per l’Inno dei Mondiali di sci nordico in val di Fiemme nel 2013.
Recentissima è invece la collaborazione con un giovane musicista rock alense, Francesco Pinter, e Heidi Li, cantante con il progetto di interpretare una canzone per ogni dialetto italiano.
Per quello trentino ha scelto «Serenada a Castel Toblin», accompagnata dalla chitarra elettrica di Pinter e affiancata proprio dal Coro Città di Ala.

Condividi con: Post on Facebook Facebook
Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni