Home | Interno | Cronaca | I Carabinieri di Trento arrestano due rumeni, ladri di… caffè

I Carabinieri di Trento arrestano due rumeni, ladri di… caffè

Sono stati fermati e non hanno saputo spiegare la presenza in auto di numerose confezioni di cialde «prese» al Poli

Continua l’incessante attività di controllo del territorio da parte dei carabinieri della compagnia di Trento, che viene intensificata soprattutto nei fine settimana.
Questa volta nella rete della vigilanza del territorio son caduti due cittadini rumeni (classe 70 e 71) senza fissa dimora, già noti alle Forze di Polizia.
Infatti, nel pomeriggio di sabato, una delle pattuglie del Radiomobile di Trento, mentre stava svolgendo un posto di controllo lungo via Fersina, insospettitasi ferma una vettura Opel Combo Bianca, con a bordo due uomini.
 
Durante il controllo dei documenti di guida e circolazione, i due occupanti mostravano un atteggiamento alquanto nervoso.
Inoltre all’interno del veicolo, agli operanti balzavano agli occhi delle borse di colore giallo ed alcune scatole contenenti numerose confezioni di cialde di caffè.
Il guidatore, interpellato a riguardo, non era in grado di fornire delle valide spiegazioni, mostrando un atteggiamento ancora più preoccupato e nervoso da far sospettare che tale merce potesse essere di provenienza illecita.
 
Pertanto, tramite la centrale operativa del 112, che interessava le altre pattuglie operanti sul territorio, si effettuavano controlli nei supermercati nelle immediate vicinanze.
In particolar modo, emergeva che presso il vicinissimo supermercato Poli di via E. Fermi, sentito i responsabili al controllo emergeva l’ammanco di 78 confezioni da 16 cialde di caffè.
Difatti, all’interno della vettura vi erano precisamente le 78 confezioni 16 cialde di caffè della stessa marca mancanti.
 
A seguito di ciò si effettuava la perquisizione personale e veicolare per trovare eventualmente altro materiale oggetto di furto che però dava esito negativo.
La successiva visione dei filmati delle telecamere, presenti presso il richiamato supermercato, confermavano la presenza dei due prevenuti, che venivano dichiarati in stato di arresto essendosi resi responsabili di furto aggravato.
Nella mattinata odierna sono stati processati per direttissima venendo condannati a 9 mesi di reclusione, con pena sospesa, e al divieto di dimora nella Provincia di Trento.

Condividi con: Post on Facebook Facebook
Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni