Home | Economia e Finanza | Ricerca e innovazione | I «vini parlanti» delle Cantine Lenotti

I «vini parlanti» delle Cantine Lenotti

Il sistema digitale creato da Airpim porta all'interno dell'azienda dati raccolti in tempo reale direttamente dal mercato

Le Cantine Lenotti sono dedite alla produzione di vino dal 1906, epoca in cui già commercializzavano il proprio Bardolino classico.
Oggi l'azienda produce vini di altissima qualità, bianchi, rosati e rossi anche affinati in botti di rovere e barriques, fra cui, prodotti in quantità limitata, spiccano: Amarone DOCG Classico, Ripasso Valpolicella DOC Classico Superiore, Di Carlo, Massimo e Le Olle.
Il 90 per cento delle bottiglie è destinato al mercato estero, quello tedesco in particolare.
In un'ottica di continuo miglioramento del business e di fidelizzazione del rapporto con la clientela, le Cantine Lenotti hanno intrapreso un percorso di trasformazione digitale.
 
 Tracciabilità digitale di prodotto e fidelizzazione del cliente 
airpim, azienda specializzata in servizi di Identity Management, ha fornito alle Cantine Lenotti gli strumenti digitali adeguati per tutelare i propri prodotti, dar loro una propria voce e massimizzare le occasioni di interazione con i clienti.
Attraverso l'applicazione di specifici codici QR, uno diverso per ogni referenza di prodotto, sulla retroetichetta di ogni bottiglia, che il consumatore scansiona con lo smartphone, Lenotti conosce in tempo reale la destinazione geolocalizzata dei suoi vini.
Da quel momento può conoscere il consumatore ed instaurare un rapporto di comunicazione diretta, nella lingua del cliente.
La tracciabilità di prodotto, realizzata su tecnologia sviluppata e brevettata da airpim, ha permesso a Lenotti di attivare una raccolta dati direttamente dal mercato, semplice e automatizzata, che si aggiorna in tempo reale: un sistema che, nel massimo rispetto della privacy, porta informazioni dall'esterno all'interno dell'azienda.
Così facendo, Lenotti può profilare i suoi clienti, tenerli aggiornati rispetto alle novità di prodotto, informarli su annate speciali, invitarli a degustazioni e a visite nella propria Cantina a Bardolino sul Lago di Garda e coinvolgerli in iniziative realizzate attraverso il club digitale «Lenotti & friends».
Inoltre, può inviare loro buoni sconto, promozioni e offerte studiate in base alle preferenze del cliente e non inviati «a pioggia», trattando ognuno in modo diverso in base al profilo.
La scansione del codice QR porta il consumatore su una pagina di riferimento, specifica per ogni prodotto, che gli permette di visionare le caratteristiche del vino scelto, conoscere le modalità di produzione, accedere alle schede tecniche, dare una valutazione del livello di gradimento e, per gli iscritti al club, conoscere i piatti e le ricette della tradizione veneta da abbinare al vino scelto.
 
La soluzione realizzata è collegata direttamente alla piattaforma digitale di airpim, configurata in base alle richieste espresse da Cantine Lenotti.
Attraverso un semplice pannello di controllo sul computer, Lenotti ha il grande vantaggio di poter:
a) capire in tempo reale quali vini sono più amati in quali Paesi del mondo (geolocalizzazione grazie alla scansione);
b) gestire gli iscritti al club (catalogati per nome, cognome, età, contatti e luogo di residenza);
c) inviare a ciascuno di essi messaggi personalizzati grazie ai dati raccolti e monitorarne l'attività.
La profilazione e il marketing one to one consente a Lenotti di conoscere nel dettaglio i consumatori dei suoi vini e di fidelizzarli, ottimizzare i processi aziendali e migliorare ulteriormente i prodotti.
«E’ una evoluzione che ogni azienda, che produce prodotti destinati al consumo, deve affrontare. Nel mondo del vino, in particolare, c’è una richiesta di informazioni, dettagli, storie, da parte di chi consuma il vino che solo il produttore sa fornire, e dall’altra parte il produttore stesso ha la necessità di conoscere e contattare con azioni di marketing chi effettivamente consuma i prodotti. Poterli raggiungere con strumenti digitali permette infatti all’azienda, con costi assolutamente alla portata, di essere protagonista diretto nel necessario rapporto di fidelizzazione della clientela», dichiara Claudio Lenotti, titolare dell'azienda e responsabile vendite estero.
«I dati raccolti sono un patrimonio prezioso per l'azienda. Noi siamo un abilitatore tecnologico neutrale: la nostra mission è quella di fornire alle aziende strumenti innovativi adeguati per raccogliere dati nel massimo rispetto della privacy, capitalizzarne il valore nel tempo e identificare le corrette strategie di business e/o di marketing. I clienti si attendono un'esperienza di acquisto che coordini i canali online e offline», spiega Tiziano Tresanti, founder e amministratore della PMI Innovativa airpim.

Condividi con: Post on Facebook Facebook
Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni