Home | Sport | Calcio | Il Trento abbraccia la regione e accoglie anche Michael Bacher

Il Trento abbraccia la regione e accoglie anche Michael Bacher

Insieme al metronomo brissinese arriva dall’Atalanta il portiere classe ’99 Andrea Cuoco

image

Michael Bacher.

Insieme al metronomo brissinese arriva dall’Atalanta il portiere classe ’99 Andrea Cuoco L’AC Trento S.C.S.D annuncia che nella giornata di oggi è stato definito l’accordo per il tesseramento di Michael Bacher, regista nato a Bressanone il 19 febbraio 1988, e di Andrea Cuoco, portiere nato a Erba il 28 marzo 1999.
Quasi 200 presenze tra Serie C2, C1 e LegaPro con le maglie di Südtirol, Cremonese, Real Vicenza, Pordenone, Pro Piacenza, Bacher è cresciuto nel settore giovanile della società altoatesina e vanta anche tre stagioni in Serie D con il Legnago, la Correggese, l’Alto Vicentino ed il Viareggio. 
 
Con le ultime due società Michael ha trascorso la stagione 2016-2017 al termine della quale ha deciso di accettare la sfida con la società di Via Sanseverino che allarga il raggio d’azione ai migliori talenti della Regione.
«Ritorno in Trentino-Alto Adige con la prospettiva di mantenere lo standard cui sono abituato visto che tra Serie D e Serie C la differenza di valori è minima.
«La differenza vera e sostanziale – afferma il nuovo metronomo aquilotto – la fanno il nome della società e le ambizioni: Trento è in questo momento una delle piazze che garantisce sia l’uno che l’altro e quindi sono pronto a dare il miglior contributo possibile alla causa gialloblu.»
 
Una volta effettuate le formalità di rito, Bacher si è subito aggregato ai propri compagni di squadra per il primo allenamento stagionale sul prato del Briamasco insieme all’altro nuovo arrivo di Via Sanseverino, Andrea Cuoco.
Portiere, cresciuto nel settore giovanile dell’Atalanta e nell’ultima stagione in forza al Como per il quale si è diviso tra Beretti e prima squadra, Andrea è figlio d’arte, frequenta il liceo scientifico ad indirizzo sportivo ed ha un entusiasmo fuori dal comune.
«I buoni rapporti tra l’Atalanta ed il Trento hanno stimolato la mia curiosità. Così mi sono preso la briga di venire a dare un’occhiata già un mese or sono ed ho scoperto un ambiente sereno, molto serio e competente: il giusto mix.»

Andrea Cuoco.

Condividi con: Post on Facebook Facebook
Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni