Home | Arte e Cultura | Spettacoli | Ala: folla nella Città di Velluto per Antonella Ruggiero

Ala: folla nella Città di Velluto per Antonella Ruggiero

Oltre seicento persone hanno assistito ieri al concerto di Antonella Ruggiero e dei Virtuosi Italiani

image

>
Una piazza San Giovanni così gremita di persone raramente la si era vista. Oltre seicento persone hanno assistito ieri, venerdì 14 luglio, al concerto di Antonella Ruggiero e dei Virtuosi Italiani, il primo grande evento del ventennale di Ala Città di Velluto.
L'esibizione intensa e applaudita di Antonella Ruggiero resterà nella storia di questa manifestazione. Si prosegue oggi, sabato, e domani Città di Velluto vivrà la sua terza ed ultima giornata, che si concluderà con i fuochi d'artificio.
Antonella Ruggiero ha incantato Ala, attraendo in città molte persone da fuori, anche dal vicino Veneto.
Per la ventesima edizione di Ala Città di Velluto è stata davvero una partenza con il pienone quella di venerdì, anche grazie alle numerosissime animazioni in tutto il centro storico, ai palazzi aperti e alle esibizioni dei gruppi locali, come il Coro Città di Ala e la Banda sociale.
 
«Ala dà il benvenuto ad Antonella Ruggiero con questa piazza gremita di persone, – ha detto il sindaco Claudio Soini durante il saluto iniziale. – Città di Velluto è un marchio ormai indelebile per la nostra città, che è famosa anche per la musica.
«La musica è al centro di un altro nostro progetto, Ala Città di Musica, assieme ai Virtuosi Italiani.»
«In vent'anni – ha aggiunto la vicesindaca Antonella Tomasi, – la Città di Velluto è cresciuta e questo entusiasmo deve farci continuare così.»
 
Preceduta dai Virtuosi Italiani, è salita sul palco Antonella Ruggiero.
Il suo è stato un concerto intenso e molto applaudito. Con la sua voce inconfondibile ha interpretato in modo originale alcuni grandi classici delle musiche da film e dei musical, regalando poi al pubblico di Ala alcuni suoi pezzi più famosi.
Ruggiero, richiamata sul palco ben due volte, ha concesso così due bis, tra i quali non è mancata la celeberrima «Vacanze romane».

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone