Home | Interno | Solidarietà | Val di Fiemme, correre all’alba per solidarietà

Val di Fiemme, correre all’alba per solidarietà

Il 23 luglio la prima «Alba Run» organizzata da Sport Senza Frontiere Trentino

Correre in compagnia mentre il sole sorge e fare colazione in un rifugio ammirando la montagna che si sveglia, con un pensiero rivolto ai minori in difficoltà.
Sport senza Frontiere Trentino propone la prima edizione di Alba Run, corsa non competitiva di 5 chilometri per raccogliere fondi per la progettazione e organizzazione di percorsi sportivi gratuiti per bambini e adolescenti svantaggiati.
Si terrà domenica 23 luglio in Val di Fiemme: ritrovo tra le 5.15 e le 5.45 alla partenza della seggiovia Agnello, a Pampeago; alle 6 inizio della corsa dall’arrivo dell’impianto fino al Rifugio di Passo Feudo, dove verrà servita una ricca colazione a buffet, da gustare mentre il sole sorge e illumina la valle sottostante.
 
Il costo di iscrizione è di 30 euro, comprensivi del biglietto per gli impianti, di una maglia tecnica, di alcuni gadget e della colazione.
Ma il pacco gara contiene anche beni senza prezzo, quali l’alba, la corsa in compagnia e la solidarietà.
Con questo evento Sport Senza Frontiere Trentino festeggia il primo compleanno: l’associazione, infatti, è stato fondata nel luglio del 2016 su iniziativa di Marcello Carli, che ne è anche presidente, Alessandro Tappa, presidente nazionale, e Mario Magnani, presidente di Appm onlus, l’Associazione Provinciale Protezione Minori.
 
«Come a livello nazionale, SSF Trentino ha l’obiettivo di garantire il diritto allo sport, rendendolo accessibile anche ai minori in difficoltà economica o relazionale, – spiega Marcello Carli. – I bambini e adolescenti sono presi in carico dall’associazione che ne segue per almeno due anni l’inserimento con uno staff specializzato in società sportive che ne hanno sottoscritto il manifesto dei valori.
«In Trentino sono già numerose le società sportive che hanno deciso di condividere il nostro progetto, tra cui l’Aquila Basket e la Trentino Volley.
«I ragazzi potranno così praticare nuoto, calcio, pallavolo, tennis tavolo e basket. A settembre avremo i primi dieci inserimenti di bambini e ragazzi individuati dall’Associazione Provinciale Protezione Minori, che fa da tramite con i servizi sociali del territorio.
«Siamo convinti che attraverso lo sport si possano raggiungere importanti obiettivi di inclusione e integrazione sociale, promozione di stili di vita sani e prevenzione di fenomeni di devianza giovanile”, aggiunge il presidente della sezione trentina.»
 
L’Alba Run servirà a raccogliere fondi per pagare le iscrizioni, l’attrezzatura e la formazione del personale. Molti i partner e sostenitori della corsa non competitiva del 23 luglio, tra cui la Comunità Territoriale della Val di Fiemme, che ha concesso il patrocinio, e il Distretto Famiglia Val di Fiemme, che condividono pienamente gli obiettivi e i valori che animano Sport Senza Frontiere Trentino.
Iscrizioni on-line sul sito www.sportsenzafrontiere.it oppure venerdì 21 luglio dalle 14 alle 18 o sabato 22 luglio dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18 presso l’Apt di Cavalese.

Condividi con: Post on Facebook Facebook
Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni