Home | Interno | Bolzano | Campo di Trens: disinnesco completato prima del previsto

Campo di Trens: disinnesco completato prima del previsto

Dalle 8.40 il traffico tra Vipiteno e Bressanone é di nuovo regolare sia su strade e autostrada che sulla ferrovia

image

>
Completate con successo le operazioni di disinnesco della bomba della Seconda guerra mondiale rinvenuta a Campo di Trens il 20 giugno scorso.
Il traffico stradale e ferroviario è ripreso a scorrere regolarmente a partire dalle 8.40.
La bomba di aereo di 500 chili era stata portata alla luce nel letto del fiume Isarco in località Fuldres.
Nei giorni scorsi l’annunciato disinnesco aveva conquistato spazi anche nei media internazionali perché il traffico su una delle assi principali in piena stagione turistica sarebbe stato chiuso per ore.
 
Nel centro operativo insediato presso la centrale dei vigili del fuoco di Vipiteno, le operazioni, coordinate  da Sibylle Saltuari del Commissariato del governo, sono cominciate alle 5 del mattino e hanno coinvolto rappresentanti dei Carabinieri, della Polizia, della Guardia di Finanza, della protezione civile e del secondo Reggimento Genio guastatori (sotto il comando del colonnello Luigi Musti), della forestale, dei vigili del fuoco, dell’Autobrennero, delle ferrovie, dei gestori della rete elettrica e del comune di Campo di Trens.
 

 
Gli abitanti nella zona di interdizione nel raggio di due chilometri hanno dovuto lasciare le proprie case per tutto il periodo delle operazioni e hanno potuto recarsi al centro informazioni istituito presso la casa di cultura di Trens.
Già alle 6.15 le circa 600 persone residenti in località Mules erano state sgomberate e fatte arrivare nella zona artigianale Wolf. 
Al sorgere del sole, alle 6.41, è stato bloccato il traffico stradale e ferroviario. Alle 6.47 la sirena sul veicolo dei vigili del fuoco ha dato ufficialmente il via a quella che è stata denominata «Operazione torrens tertius»», perché era la terza volta che in zona veniva ritrovato un residuato bellico.
Alle 6.55 i tre artificieri del Secondo Reggimento hanno iniziato le operazioni di despolettamento.
Alle 7.35 l’ordigno era completamente disinnescato e messo in sicurezza. Alle 8 sono state riaperte la A22 e la circolazione ferroviaria.
Alle 8.40 erano di nuovo percorribili tutte le arterie stradali.
 
Il trasporto della bomba disinnescata alla polveriera di Stilves è avvenuto sotto il controllo della polizia stradale e dei vigili del fuoco.
L’ordigno verrà fatto brillare in una cava di sabbia.
L'operazione Torrens Tertius è stata completata con successo. In totale ha coinvolto circa 120 persone e 60 veicoli.

Condividi con: Post on Facebook Facebook
Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni