Home | Arte e Cultura | Spettacoli | Vette vocali con Sarah Jane Morris e Antonio Forcione

Vette vocali con Sarah Jane Morris e Antonio Forcione

I Suoni delle Dolomiti, 10 agosto in Val di Fiemme – Sulle cime delle Dolomiti ascoltando le altezze e le profondità di una voce inconfondibile a Malga Canvere

image

Malga Canvere - Foto Giulio Montini.
 
È uno di quei concerti che sono una autentica promessa.
Si tratta dell'incontro sonoro tra Sarah Jane Morris e Antonio Forcione e la promessa è quella di un viaggio irripetibile tra i meandri di una voce inconfondibile dolce e potente, delicata e appassionata, in poche parole magica e così ricca di sfumature e influenze che non è definibile in un unico genere.
I suoni di Sarah Jane Morris toccano il jazz, il rock, il blues, il soul, le tradizioni della terra d'Albione così come i territori inesplorati dell'improvvisazione...
 
Chiunque ascolti musica con passione e attenzione non può non essere rimasto incantato dall'incedere del suo canto.
L'appuntamento de I Suoni delle Dolomiti a Malga Canvere in Val di Fiemme, giovedì 10 agosto alle ore 13, offre però anche un altro incontro irripetibile: quello con Antonio Forcione, chitarrista sopraffino, talento internazionale che ha diviso il proprio palcoscenico con i grandissimi nomi della scena mondiale inserendosi a pieno titolo nella tradizione dei grandi chitarristi come Django Reinhardt e Marc Ribot.
 
Sui prati di Malga Canvere portano il risultato di un sodalizio sonoro che ha preso la forma di un album e di uno spettacolo intitolato «Compare to What» tutto costruito su brani che toccano temi sociali, sentimenti, paesaggi interiori senza dimenticare l'omaggio alle migliori esperienze musicali da Stevie Wonder a Bob Dylan.
Dunque un viaggio anche nella musica di altri grandi nomi, con tappe che incrociano la storia sonora e sociale del mondo per ribadire una volta ancora – se ce ne fosse bisogno – che la musica ha saputo incrociare e raccontare tensioni e aspirazioni di uomini e donne di ogni epoca.
 
Il nome di Sarah Jane Morris si è imposto sulla scena internazionale con la partecipazione all'album omonimo dei Communards. Dopo quell'esperienza è iniziata una lunga serie di lavori solisti e collaborazioni con musicisti di varie parti del mondo da Peter Hammill a Riccardo Fogli a Mahsa Vahdat.
Ad oggi la cantante dalla grande chioma rossa vanta oltre dieci album solisti ed ha cominciato una nuova avventura con Antonio Forcione che ha anche il pregio di intercettare e raccontare i grandi temi dell'oggi, dall'emigrazione alla violenza sulle donne e alla paura, senza dimenticare i temi eterni dell'amore e della speranza.
 

 
 Come raggiungere il luogo del concerto 
Il luogo del concerto è raggiungibile da Predazzo in auto fino a Bellamonte – località Castelìr (parcheggio), poi con gli impianti Castelìr – Fassane – Morea e quindi a piedi lungo il sentiero 623 in 20 minuti di cammino, dislivello 50 metri, difficoltà E; da Moena in auto fino alla partenza degli impianti dell’Alpe Lusia (parcheggio), poi con la telecabina fino a Le Cune e quindi a piedi lungo il sentiero 623 con una camminata di 1 ora e 45 minuti, dislivello 150 metri, difficoltà E.
 
 L'escursione 
Per l'occasione è possibile partecipare a un'escursione con le Guide Alpine del Trentino di ore 3 di cammino, dislivello 550 metri, difficoltà E. Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento dei posti disponibili:
- gratuita per i possessori di Trentino & FiemmE-Motion Guest Card (+39 0462 241111) e di Trentino Guest Card visittrentino.info/card (+39 0462 241111).
- a pagamento su prenotazione con le Guide Alpine Dolomites Experience (+39 348 8271988).
 
In caso di maltempo il recupero è previsto alle ore 17.30 al Palafiemme di Cavalese.
Informazioni: 0462 241111 visitfiemme.it.

Condividi con: Post on Facebook Facebook
Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni