Home | Interno | Forze Armate | Cambio della guardia ai vertici trentini della Guardia di Finanza

Cambio della guardia ai vertici trentini della Guardia di Finanza

Il col. Roberto Ribaudo nuovo comandante provinciale della Guardia di Finanza di Trento, il col. Fabrizio Nieddu passa al comando regionale

image

Il commiato del col. Nieddu.

L’8 agosto 2017, alla presenza del Comandante Regionale Trentino Alto Adige della Guardia di Finanza, Generale di Brigata Ivano Maccani, si è svolta a Trento, presso la Caserma «L. Bedetti», in via Romagnosi, la cerimonia di avvicendamento nell’incarico di Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, tra il Colonnello t.ST Fabrizio Nieddu (cedente) e il Colonnello t.ST Roberto Ribaudo (subentrante).
Alla cerimonia hanno partecipato tutti gli Ufficiali e tutti i Comandanti di Reparto della Provincia di Trento, il Consiglio di Base della Rappresentanza Militare del Comando Regionale Trentino Alto Adige, oltre a numerosi finanzieri in servizio e ad una rappresentanza di quelli in congedo.

Il Colonnello t.ST Fabrizio Nieddu, dopo oltre cinque anni, lascia il Comando Provinciale per assumere l’incarico superiore di Capo di Stato Maggiore presso il Comando Regionale Trentino Alto Adige.
Nel suo discorso di commiato si è detto felicissimo di aver prestato servizio quale Comandante Provinciale di Trento ed ha espresso un caloroso ringraziamento alla Superiore Gerarchia ed al personale dipendente per la disponibilità e la professionalità dimostrate in ogni momento, che hanno consentito al Corpo di ottenere lusinghieri risultati di servizio sul territorio.
 

Nieddu saluta il colonnello Ribaudo.
 
Durante la cerimonia di avvicendamento, il Comandante Regionale delle Fiamme Gialle, Generale di Brigata Ivano Maccani, ha vivamente ringraziato il Colonnello t.ST Fabrizio Nieddu per il lavoro svolto ed i risultati conseguiti, auspicando per l’Ufficiale il raggiungimento di sempre più alti traguardi.
Il Comandante Regionale ha formulato, quindi, al Colonnello t.ST Roberto Ribaudo i più fervidi auguri per il nuovo incarico e per ogni futuro successo personale e professionale.

L’Ufficiale, trasferito alla sede di Trento dopo aver comandato, da ultimo, il Gruppo Investigativo Antiriciclaggio del Nucleo Speciale di Polizia Valutaria di Roma, è originario di Merano (BZ), ove è nato il 3 novembre 1973, e ha frequentato l’Accademia della Guardia di Finanza dal 1992 al 1997.
Nel corso della carriera, ha comandato vari Reparti del Corpo, svolgendo servizi di verifica fiscale e doganale e indagini anticontrabbando nel settore dei tabacchi lavorati e degli stupefacenti.
 

L'intervento del col. Ribaudo.
 
Ha poi svolto, presso lo Stato Maggiore della Guardia di Finanza, interscambio informativo a livello nazionale ed internazionale con le principali agenzie europee e mondiali di lotta alle frodi e al crimine (O.M.D., INTERPOL, OLAF, EUROPOL) e con gli ufficiali di collegamento doganali e di polizia esteri in Italia.
Presso il Nucleo PT di Venezia, quale Comandante del 1° Gruppo Tutela Entrate, ha diretto l’esecuzione di verifiche tributarie a gruppi societari internazionali e multinazionali, coordinando in particolare una complessa indagine antievasione fiscale e anti-corruzione nei confronti del gruppo dirigente e dei vertici delle società costruttrici del MOSE.
 
Il Colonnello t.ST Roberto Ribaudo è titolato del Corso superiore di polizia tributaria, è laureato in «Giurisprudenza» e in «Scienza della Sicurezza Economico-Finanziaria» presso l’Università di Tor Vergata di Roma ed è titolato di Master universitario in «Diritto tributario dell’impresa» presso l’Università «Bocconi di Milano».
E stato insegnante di diritto tributario e di polizia giudiziaria investigativa agli appartenenti alla Guardia di Finanza nell’ambito di corsi centrali e periferici, nonché alle Forze di Polizia nazionali ed estere nell’ambito di corsi CEPOL presso lo SPIF e all’estero (Spagna e Turchia), nonché nel settore dell’Antiriciclaggio presso la Scuola di Polizia Tributaria del Corpo.
Conoscitore delle lingue tedesca, inglese e spagnola, è sposato e ha un figlio.
 
L'intervento del generale Maccani.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone