Home | Interno | Bolzano | Ferrovia locale dell'Alto Adige: nuovo contratto di servizio con SAD

Ferrovia locale dell'Alto Adige: nuovo contratto di servizio con SAD

Con procedura di affidamento diretto la Giunta provinciale di Bolzano ha approvato il nuovo contratto di servizio

Dal 1° settembre 2017 SAD Spa continuerà a gestire per conto della Provincia il servizio ferroviario di competenza locale.
Il nuovo contratto di servizio affidato oggi (8 agosto) dalla Giunta scadrà a fine 2024, analogamente a quello con Trenitalia, la società nazionale per la gestione del trasporto ferroviario passeggeri.
«Incaricare due imprese ferroviarie concorrenti si è rivelata la decisione giusta e ha contribuito a un significativo aumento di qualità nel servizio ferroviario locale», sottolinea il presidente Arno Kompatscher.
Anche in futuro si opererà su questa base per incrementare ulteriormente l’attrattività del servizio nell’interesse dei passeggeri e come reale alternativa all’uso dell’auto privata.
 
Secondo la normativa UE i servizi ferroviari locali – a differenza dei servizi di autobus extraurbani – possono essere affidati direttamente tramite contratto di servizio, ossia senza gara di appalto, a fronte di un’adeguata argomentazione.
Dei circa 5,9 milioni di km percorsi annualmente dal servizio ferroviario locale in Alto Adige, oggi 2,52 milioni di km sono garantiti da SAD e 3,36 milioni da Trenitalia.
«Anche per il futuro vogliamo puntare sulla soddisfazione dell’utenza, sulla qualità e sull’affidabilità nel trasporto ferroviario regionale», sottolinea l’assessore provinciale alla mobilità Florian Mussner, che oggi ha portato in Giunta la proposta di contratto di servizio, elaborato in via negoziale dai tecnici della Ripartizione provinciale mobilità e dai rappresentanti di SAD.
Gli standard di qualità fissati nel contratto riguardano in particolare il materiale rotabile, la puntualità e l’affidabilità del servizio ferroviario, il funzionamento ottimale degli impianti tecnici sui treni e la pulizia esterna ed interna dei convogli.
 
Un altro aspetto qualificante è quello dell’accessibilità senza barriere architettoniche, per garantire l’utilizzo del treno anche a persone con difficoltà motorie o con disabilità.
Inoltre il contratto prevede l’acquisto di ulteriori sette treni da parte dell’Amministrazione provinciale.
«Come già per Trenitalia, il contratto di servizio con SAD attribuisce grande importanza all’efficienza e alla soddisfazione del cliente, che saranno periodicamente rilevate tramite sondaggi tra i viaggiatori e sulla base di una carta della qualità concordata con il Centro tutela consumatori utenti», ricorda Kompatscher.
Sono inseriti anche premi per motivare il gestore del servizio in caso di crescita del livello di soddisfazione degli utenti, del numero dei passeggeri e delle entrate legate alla vendita dei biglietti, mentre in caso di carenze, problemi o mancato raggiungimento degli standard di qualità saranno conteggiate penalizzazioni contrattuali sottoforma di decurtazioni finanziarie.
Dopo l’analisi dei costi sulla base di un modello di costi standard, è stato anche fissato il corrispettivo per i km ferroviari percorsi comprensivo di costi di esercizio, appalti, costi per l’utilizzo dell’infrastruttura e adeguato margine di guadagno.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone