Home | Sport | Ciclismo & Bike | Vuelta 2017: chi sarà il successore di Nairo Quintana?

Vuelta 2017: chi sarà il successore di Nairo Quintana?

Giro di Spagna: 23 giorni di gara, 3.000 km di percorso e due giornate di riposo

image

>
Il 19 agosto parte la Vuelta 2017, terza grande corsa a tappe della stagione ciclistica.
Dopo il Giro d'Italia vinto a sorpresa da Tom Dumoulin e il Tour chiusosi con la quarta vittoria di Froome, è il momento di sbarcare in Spagna per conoscere il terzo grande campione della stagione.
23 giorni di gara, 3.000 km di percorso e due giornate di riposo. È quello che aspetta i ciclisti a partire dal prossimo 19 agosto.
Si parte con la cronometro a squadre di Nîmes, in Francia, per arrivare il 10 settembre a Madrid, come di consueto.
La prima tappa presenterà un percorso di 13,7 km pianeggianti e senza apparenti difficoltà. Dopo la seconda frazione dedicata ai velocisti si parte con le salite della terza tappa da Prades Conflent Canigó a Andorra la Vella: 158,5 Km con Col de la Perche, Coll de la Rabassa e Alto de la Comella.
 
Tre salite che potrebbero dare le prime indicazioni sullo stato di forma dei favoriti per la maglia rossa.
Primo arrivo in salita quello della quinta giornata. Al termine di una frazione mossa i corridori affronteranno l’Ermita de Santa Lucía.
Prima del giorno di riposo numero uno altro appuntamento importante, quello dell'ottava tappa di 199,5 Km da Hellín a Xorret de Catí che presenta un tracciato duro nel finale con l’Alto Xorret de Catí, una salita con pendenze addirittura oltre il 20%.
Dopo la sosta si tornerà a salire nell'undicesima tappa, quella che porta all’Observatorio Astronómico de Calar Alto e che presenta due GPM di prima categoria, Alto de Velefique e Calar Alto.
Ma sarà dalla quattordicesima frazione che inizierà a decidersi la Vuelta 2017. Da Écija fino a l’Alto Sierra de La Pandera (175 Km) con salita finale classificata come HC.
 
Dopo il secondo giorno di riposo, previsto per il 4 settembre, il rush finale: cronometro individuale di 40,2 Km dal Circuito de Navarra fino a Logroño (16ª tappa), 18ª tappa di 169 Km da Suances a Santo Toribio de Liébana con l’arrivo in salita e 20ª tappa, gran finale, con la Corvera de Asturias - Alto de l’Angliru di 117,5 Km.
Sarà probabilmente la frazione decisiva.
Molto interessanti le quote per la vittoria finale del bookmaker William Hill, noto per le scommesse in Italia. Le speranze di trionfo italiano sono riposte in due corridori, Vincenzo Nibali e Fabio Aru.
Quotato a 5.50, il messinese ha saltato il Tour de France per puntare tutto sulla corsa spagnola e tornare sul podio di una grande corsa a tappe dopo il terzo posto del Giro d'Italia 2017.
 
Aru vorrà riscattare il quinto posto ottenuto in Francia per provare a vincere la seconda Vuelta della carriera dopo quella del 2015. 19.00 la quota per la sua vittoria.
Non sarà un'impresa semplice sia per il sardo, sia per il siciliano, visto che parteciperà alla settantaduesima edizione della corsa spagnola anche Chris Froome.
Il britannico, fresco della quarta vittoria in carriera al Tour, è il favorito della vigilia a 1.80 e proverà a trionfare in Spagna dopo aver ottenuto tre secondi posti, nel 2011, 2014 e 2016.
Sarà ai nastri di partenza, per l'ultima volta in carriera, uno dei corridori più forti di sempre nelle corse a tappe, Alberto Contador.
 
Vincitore della corsa spagnola nel 2008, 2012 e 2014, è apparso in leggero declino nell'ultimo Tour ma il suo orgoglio e la sua classe non vanno mai sottovalutati, a maggior ragione dopo aver annunciato il ritiro a termine della stagione.
Fari puntati su tre outsider che potrebbero approfittare della stanchezza o di qualche passo falso dei big. Il primo è il russo Ilnur Zakarin, quotato a 11.00 e pronto al salto di qualità definitivo che significa podio di un grande giro.
Il secondo è Adam Yates, sempre tra i primi dieci e spesso maglia bianca di miglior giovane delle corse a tappe.
Occhio, infine, a Esteban Chaves, scalatore colombiano apparso in calo di condizione ma sempre pericolosissimo sulle salite.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone