Home | Interno | Trento | Stazione dei treni di Trento, si comincia con la zona sud

Stazione dei treni di Trento, si comincia con la zona sud

Approvato un atto aggiuntivo al protocollo d’intesa con Rete ferroviaria Italiana SpA per gli interventi di mitigazione del rumore

Proseguono le attività amministrative che porteranno a breve all’inizio degli interventi di mitigazione dell’inquinamento acustico nella zona della stazione ferroviaria di Trento.
E' stato approvato un atto aggiuntivo al protocollo d’intesa siglato con Rete ferroviaria Italiana SpA, grazie al quale è possibile partire subito con il primo tratto dei lavori, a sud della stazione, che prevede quattro interventi (vedi planimetria a pié di pagina).
Poi si procederà con il secondo tratto, la cui progettazione è riprogrammata per via della bonifica della roggia che si trova a nord.
Il documento, approvato oggi dalla Giunta provinciale su proposta dell'assessore alle infrastrutture Mauro Gilmozzi, rende possibile erogare a RFI SpA l’importo residuo - 50.000 euro - previsto inizialmente per avviare la progettazione preliminare degli interventi.
 
Il protocollo di intesa prevedeva che la Provincia compartecipasse alla realizzazione delle opere in prima battuta assicurando l’erogazione di una somma di 100.000 euro per le attività di progettazione.
Cifra che andava erogata per il 50% alla presentazione dello studio di fattibilità, per il 30% all’avvio della progettazione definitiva e per il saldo ad avvenuta approvazione.
L'intervento provinciale di bonifica della roggia demaniale a Trento nord, nella zona via Lavisotto, consente una sinergia d'intervento con conseguente riduzione dei costi complessivi delle opere.
E’ emersa quindi l’opportunità di avviare la progettazione definitiva e di iniziare la realizzazione degli interventi partendo dalla parte a sud della stazione.
 
Non è stato possibile quindi avviare la progettazione definitiva di entrambi gli interventi, per i quali però RFI SpA ha predisposto i progetti preliminari.
Il progetto definitivo del primo intervento è stato approvato dalla Conferenza dei servizi il 7 dicembre 2016 e sono in corso le procedure per l’affidamento dei lavori da parte di RFI.
Con l’atto aggiuntivo approvato oggi la Provincia può comunque procedere a versare a RFI l’importo residuo di 50.000 euro per la progettazione preliminare che va a sommarsi all’acconto di 50.000 euro già pagati.

Condividi con: Post on Facebook Facebook
Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni