Home | Sport | Ciclismo & Bike | Haute Route Dolomites Series: 128 km e 3.543 metri di dislivello

Haute Route Dolomites Series: 128 km e 3.543 metri di dislivello

L'inglese Ruari Grant primo a Canazei – Domani ultima tappa con arrivo a Venezia


 
Vittoria inglese nella penultima tappa della Haute Route Dolomites, che si è sviluppata sulle vette dolomitiche fassane, con partenza e arrivo a Canazei, dopo aver percorso 128 chilometri e 3.543 metri di dislivello, affrontando le ascese a passo San Pellegrino (1.918 metri di altitudine), passo Valles (2.030), Passo Lavazè (1.813) e passo Costalunga (1.748).
Sul traguardo del centro ladino il primo a tagliare il traguardo è stato Ruari Grant, ventiseienne londinese residente a Edinburgo: 2h31’15” il tempo impiegato per completare i tratti cronometrati della sesta tappa (la Haute Route è una ciclo sportiva la cui classifica finale sarà determinata dalla somma dei tempi dei tratti cronometrati, 549 chilometri sugli 850 totali).
 
Secondo, con appena 2 secondi di distacco, il leader della graduatoria generale, il francese di Nizza Cedrick Dubois.
Terzo il cinese Hu Hao. Primo degli italiani è stato Daniel Bertignol, 21.mo in 2h48’27”.
Al comando delle generale rimane Dubois, con 48” di vantaggio su Grant e 16’14” su Hao. Tra le donne continua il dominio incontrastato della brasiliana Marcella Toldi, prima di tappa e prima della generale.
 

 
«Quella di oggi è stata la tappa più dura di questa Haute Route: ho faticato parecchio soprattutto sul secondo passo, il Valles, – spiega Cedrick Dubois. – Grant mi ha attaccato continuamente e ho speso davvero molto per tenerlo a bada. Ho fatto tanta fatica ma ho visto anche panorami bellissimi. Voglio tornare tra le Dolomiti a pedalare in tranquillità.»
«C’è stata battaglia tra me e Cedrick, una giornata intensa, – ha detto Ruari Grant. – Gli ho rosicchiato 2”, rimane ancora una giornata per ribaltare la situazione a mio favore, spero di farcela!»
 
Domani, venerdì 8 settembre, la Haute Route Dolomites vivrà il suo atto finale, tra Trentino e Veneto. In programma c’è la Canazei-Venezia, di 181 chilometri e 2.551 metri di dislivello.
Si affronteranno tre ascese: Passo Fedaia / Marmolada (2057 metri di altitudine), Forcella Franche (992 metri) e Passo San Boldo (706 metri). I tratti cronometrati (e quindi validi per la classifica) saranno da Canazei a Rivamonte e poi da Trichiana al San Boldo. Da qui, i concorrenti si dirigeranno al villaggio tappa di Coneliano, dove, tra le 11.30 e le 14.30, ci sarà il pasta party (area piscine Ranazzurra).
Il tratto finale, da Conegliano a Venezia (Mestre –  Parco San Giuliano) avverrà per gruppi, a velocità controllata.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone