Home | Interno | Rovereto | Presentate le novità del Trasporto Pubblico Locale a Rovereto

Presentate le novità del Trasporto Pubblico Locale a Rovereto

Introdotta la nuova linea 8 che consentirà a Isera, Nogaredo, Villa e al rione Borgo Sacco di raggiungere l'Ospedale dal lunedì al sabato

Già nel settembre 2016 erano state apportate modifiche che avevano introdotto un potenziamento delle linee con l'introduzione dello sdoppiamento della Linea A in Linea A e B che aveva migliorato le connessioni fra quartieri, centro e ospedale.
Ora si introduce una nuova linea: la «Linea 8» che dall'11settembre 2017 potenzia i collegamenti con la Solatrix e rivede le linee 3-4.
La nuova linea 8 consentirà a Isera, Nogaredo, Villa e al rione Borgo Sacco di raggiungere l'Ospedale dal lunedì al sabato.
Tutto avviene senza aumentare i costi e senza nuove risorse.
 
Sono queste le novità presentate oggi nel corso di una conferenza alla quale hanno preso parte il Sindaco Francesco Valduga, l'ing. Silvio Sada di Trentino Trasporti, il consulente del Comune per la mobilita ing. Enzo Porcu.
All'incontro con la stampa erano presenti anche la sindaca di Volano, Silvia Furlini e il vice sindaco di Nomi Claudio Festi in rappresentanza dei Comuni invitati e coinvolti dal Piano d'Area (Nogaredo, Villa Lagarina, Pomarolo, Isera, Mori, Besenello, Calliano, Trambileno ed appunto Volano e Nomi).
Il Sindaco Francesco Valduga ha richiamato il valore di un Piano di Area che riguarda la città e i comuni limitrofi.
Il Piano d'Area è stato introdotto nel 2001, ed interessa 11 Comuni per un totale di 68.000 abitanti (il 55% dei quali della sola Rovereto).
 
Ha quindi sottolineato anche i frutti conseguiti dal gruppo di lavoro attivato con il protocollo d’intesa Comune - P.A.T. siglato nel febbraio 2016 che ha dimostrato i benefici ottenibili dal potenziamento del trasporto pubblico potendo sgravare quote di traffico in ore di punta.
«L'aggiornamento del PUM definirà altri interventi per agevolare l'uso del mezzo pubblico e alleggerire il traffico stradale» ha aggiunto Valduga che ha anche annunciato quanto si potrà fare nel futuro con il finanziamento P.A.T. (in una forbice compresa tra € 800.000/ 1.000.000 euro) che consentirà altri potenziamenti dal 2018.
Ha inoltre ricordato che sono già in essere - proprio grazie ai consistenti investimenti riversati sulla città dal Protocollo d'intesa - azioni per risolvere il nodo di Piazzale Orsi (ovvero la nota passerella provvisoria in attesa delle opere definitive concordate e finanziate dalla Provincia).
Il dr. Silvio Sada di Trentino Trasporti ha segnalato che le nuove risorse a cui ha fatto riferimento il Sindaco permetteranno di aumentare il parco mezzi, le frequenze saranno più intense e si creeranno nuovi collegamenti, miglioramenti impossibili senza nuove risorse.
 
Il servizio offerto percorre quasi 1,3 milioni di km annui e il costo totale annuo ammonta a circa € 4.500.000 coperti da trasferimento annuo della P.A.T. invariato dal 2009, per circa € 3.700.000.
L' esborso medio annuo da parte dei comuni ammonta a € 280.000 (e il 51% dei costi è coperto dal Comune di Rovereto).
Dai dati forniti oggi - dal 2001 al 2013 - sono raddoppiati i passeggeri passati da 2,4 milioni a 4,55 milioni (+ 15% dal 2009 ad oggi di utenza studentesca).
L'ing. Enzo Porcu - consulente per la mobilità - ha quindi illustrato le novità e gli interventi che sono tutti mirati a conquistare nuovi utenti e a conseguire abitudini più virtuose, alleggerendo il traffico che grava su strada.
 
Le novità principali del nuovo orario invernale del TPL in vigore da lunedì l1 settembre sono essenzialmente queste:
- Tutte le corse della linea A (pollicino con partenza ed arrivo in zona Brione), oltre a servire l'ospedale con tutte le corse serviranno anche la clinica Solatrix (prima c'erano corse alternate con intervallo di 2 ore);
- A seguito di rivisitazione delle linee 3 e 4 (circolare della destra Adige che serve i comuni di Isera, Nogaredo e Villa) sarà possibile raggiungere l'Ospedale Civile in corso Verona senza necessità di interscambio e di questa modifica ne trarrà beneficio anche Borgo Sacco.
Per predisporre le modifiche è stato eseguito un dettagliato monitoraggio nel 2015 (su passeggeri saliti e discesi e interviste all'utenza) e sono stati definiti interventi suddivisi per «ambiti», ciascuno con risorse invariate.
Le proposte sono state tutte condivise con i Comuni del Piano d’Area.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone