Home | Sport | Sport in Trentino | Viaggia Trento e Rovereto Play & go, edizione 2017/2018

Viaggia Trento e Rovereto Play & go, edizione 2017/2018

I comuni di Trento e Rovereto insieme per promuovere la cultura della multimodalità lungo l'asse dell'Adige

«Condividere porta lontano» ecco lo slogan di quest'anno per la prossima settimana europea della mobilità sostenibile, in calendario dal 16 al 22 settembre.
Le Amministrazioni di Trento e Rovereto hanno colto il messaggio lavorando per l'occasione in sinergia allo scopo di promuovere una mobilità più sostenibile e vincente anche attraverso il gioco «Viaggia Trento e Rovereto Play & go».
Nella conferenza stampa di questa mattina al Bici Grill di Trento – luogo simbolico in quanto la bici è uno dei mezzi più utilizzati e perché è sull'asse Trento-Rovereto – il Vicesindaco e assessore alla mobilità Paolo Biasioli ha sottolineato «l'importanza di mettere in comune una formula vincente. I piani urbani della mobilità di tutte e due le città danno grande importanza alla multimodalità. L'anno scorso il 30 % di chi ha partecipato ha usato un mezzo che non aveva mai utilizzato».
Per Mario Bortot, assessore allo sport e all'innovazione tecnologica del Comune di Rovereto, invece «gli investimenti strutturali sono molto importanti ed infatti il nostro Comune sta facendo grandi sforzi per favorire la multimodalità coi comuni limitrofi ma vanno affiancati da iniziative come questa che stimolano i cittadini con i premi. Ma il vero premio è cambiare, consolidandolo, uno stile di vita con uno più sano.»
 
Il gioco, che partirà il 9 settembre e durerà 6 mesi circa, è stato sperimentato con successo nelle precedenti edizioni dalle rispettive amministrazioni e mira a diffondere la cultura della multimodalità sull'asse dell'Adige in modo divertente e originale.
Si basa sull'utilizzo di una applicazione per smartphone sviluppato dalla Fondazione Bruno Kessler che permette di pianificare e tracciare gli spostamenti offrendo soluzioni di mobilità integrata con le politiche di mobilità delle due Amministrazioni.
Il cittadino che pianificherà il proprio itinerario con Viaggia Play & go verrà invitato a scegliere tra le possibili offerte di spostamento (auto, bus, treno, bici, piedi e combinazione di questi); il sistema avrà cura di incentivare le combinazioni più sostenibili (piedi, bike sharing, bicicletta in generale e trasporto pubblico) assegnando punti che permettono di occupare una posizione in classifiche globali e settimanali, che verranno aggiornate quotidianamente per tutta la durata del Gioco.
Nel corso dell'iniziativa saranno messi in palio interessanti premi settimanali e verranno proposte sfide personalizzate che, se superate, permetteranno di guadagnare dei bonus in punti.
Importante per la riuscita dell'iniziativa è stato il contributo di Enti e realtà locali.
 
Novità dell'edizione 2017/2018
Da quest'anno i partecipanti potranno disporre di un «diario di bordo» e di un «cruscotto», grazie al quale ogni partecipante potrà analizzare la cronologia dei propri viaggi e tenere monitorata la propria posizione all'interno delle classifiche parziali e globali, per tutta la durata del gioco.
Sarà inoltre snellita la modalità di registrazione dei percorsi monomodali in autobus, aspetto che si era rivelato piuttosto macchinoso nel corso delle precedenti edizioni.
 
Programmazione e durata del gioco
Sabato 9 settembre 2017 avrà inizio il gioco, che si protrarrà fino a venerdì 2 marzo 2018, per un totale di 25 settimane, con una premiazione finale entro la prima metà del mese di marzo.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone