Home | Interno | Cronaca | Gli spacciatori arrestati due giorni fa erano coltivatori diretti

Gli spacciatori arrestati due giorni fa erano coltivatori diretti

I Carabinieri di Cles scoprono una loro coltivazione di canapa indiana tra i boschi di Commezzadura

I Carabinieri della Compagnia di Cles hanno scoperto una coltivazione di marijuana e sequestrato una quindicina di piante prossime alla maturazione.
I militari sono arrivati alla piantagione considerando alcune condizioni accertate durante le perquisizioni, domiciliari e personali, eseguite a carico dei due giovani solandri tratti in arresto due giorni fa.
In una rimessa di una delle abitazioni ispezionate, la stessa casa dove è stata trovata una pianta di marijuana alta 2 metri, i carabinieri avevano notato arnesi da giardinaggio, vasi non colmi, e, messe da parte proprio vicino a questi, un certo numero di bottiglie in plastica, contenitori che poi si sono rivelati utili all’individuazione della coltivazione.
 
Bottiglie in plastica erano accantonate anche nel garage in uso all’altro ragazzo, il quale aveva archiviato sul suo cellulare alcune recenti foto che lo ritraevano in compagnia dell’amico, e di altri giovani della zona, in un bosco, alle prese con una coltura di piante di canapa indiana.
Il presentimento che il luogo di coltivazione non distasse molto dalla residenza dei due, né dalle più comode vie di comunicazione così da poter far fronte all’impiccio di dover trasportare le giuste quantità d’acqua per l’irrigazione, ha spinto gli investigatori a rastrellare i sentieri della zona.
Lo hanno fatto nelle giornate di venerdì e di sabato, fino a quando, in località Piano di Commezzadura, non hanno individuato, tra la boscaglia, uno singolare “sentiero” segnato da bottiglie in plastica.
 
Risalendo il ripido cammino per un centinaio di metri i carabinieri sono arrivati ad un terrazzamento costruito tra la macchia per coltivarvi (intanto, vista la presenza di diversi vasi vuoti) una quindicina di piante di marijuana.
Gli arbusti, che avevano raggiunto un’altezza media di un metro e mezzo, sono stati rimossi e sequestrati per le successive analisi di laboratorio. I ventenni arrestati due giorni fa saranno stavolta denunciati all’A.G. per coltivazione di droga.
I carabinieri della Compagnia di Cles, in questi giorni e nel medesimo contesto investigativo, hanno anche eseguito perquisizioni a carico di alcuni altri ragazzi della zona.
Due di loro, entrambi minorenni, sono stati trovati in possesso di modiche quantità di marijuana (le operazioni hanno portato anche al rinvenimento di grinder e bilance di precisione) e saranno segnalati all’autorità di governo quali assuntori di sostanza stupefacente.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone