Home | Interno | Calamità | Sette vittime a Livorno per un nubifragio di violenza inaudita

Sette vittime a Livorno per un nubifragio di violenza inaudita

Sono caduti 170 millimetri di acqua in 10 minuti – Quattro delle vittime sorprese dalle acque in un seminterrato

L’allarme rosso era stato dato per la Liguria, mentre per la toscana il grado era stato definito arancione.
Ma in caso ha voluto che la Liguria fosse risparmiata e che la provincia di Livorno venisse colpita da un nubifragio di proporzioni eccezionali. Basti pensare che in due ore è caduta la pioggia che generalmente si verifica in due mesi e in un territorio reso impermeabile dalla siccità.
La parte più colpita della città di Livorno è quella a sud, provocando almeno sette vittime. Ci sono dei dispersi.
La tragedia principale si è verificata in un seminterrato, dove si trovava un’intera famiglia. Si è salvato solo un bimbo di due anni grazie al sacrificio del nonno che ha perso la vita per provare a mettere in salvo tutti. I morti sono quattro.
I corpi di altre due vittime sono stati trovati nella stessa zona. Mancano all’appello una donna e altre tre persone nella provincia.
 
In alcuni tratti l’acqua ha raggiungo i tre metri di altezza, arrivando in certi casi fino a sei metri.
L’acqua ha riempito in tempi brevissimi gli scantinati, i seminterrati, i sottopassi. Molte le persone si sono salvate portandosi sui tetti delle auto intrappolate dall’acqua.
La protezione civile e squadre dell’esercito sono intervenute immediatamente e, oltre a portare i soccorsi del caso, stanno facendo altri accertamenti nel timore che vi possano essere altre vittime, dato che le case allagate sono una decina. Alcuni quartieri sono stati evacuati per intero.
Il sindaco di Livorno, il sindaco Filippo Nogarin, sta tenendo sotto controllo una situazione che indubbiamente è di assoluta emergenza.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone