Home | Sport | Volley | Anche la Delta Informatica Trentino si è tolta il velo

Anche la Delta Informatica Trentino si è tolta il velo

Presentazione ufficiale per le gialloblù alla vigilia della prima giornata di campionato

Alla vigilia dell'esordio stagionale, previsto per domani pomeriggio (ore 17) al Sanbàpolis dove la Delta Informatica Trentino ospiterà l'Ubi Banca San Bernardo Cuneo nella prima giornata del campionato di serie A2 femminile, la società del presidente Postal si è ufficialmente tolta il velo, svelandosi a stampa e autorità nella splendida cornice della Sala Falconetto di Palazzo Geremia, sede del Comune di Trento.
Tantissimi gli ospiti che hanno seguito con interesse il vernissage, comprese numerose ragazzine che formano le squadre del Progetto Paideia, l'iniziativa di Trentino Rosa dedicata al settore giovanile.
 
«Ringrazio il presidente Postal per la passione, l'impegno e il cuore che mette ormai da molti anni in questa avventura, – ha spiegato l'assessore comunale allo sport Tiziano Uez. – La Trentino Rosa è la società di riferimento del movimento pallavolistico femminile della nostra provincia e a nome di tutta l'amministrazione comunale rivolgo alle ragazze un caloroso in bocca al lupo in vista della nuova stagione.»
«In questi anni vi ho seguito molto volentieri dagli spalti – ha aggiunto il dirigente del Dipartimento Cultura, Turismo, Sport e Promozione della Provincia di Trento Sergio Bettotti – perché riuscite sempre a trasmettere grandi emozioni.
«Ci tengo inoltre a sottolineare lo spirito del Progetto Paideia, un'iniziativa che appoggiamo e sosteniamo con grande convinzione perché incarna valori importantissimi.»
 
«La pallavolo è lo sport che intercetta maggiormente l'entusiasmo delle ragazze, – ha spiegato Paola Mora, presidente del Coni di Trento. – Le atlete della prima squadra di Trentino Rosa hanno una responsabilità importante per ciò che rappresentano e per ciò che possono trasmettere a tutte le ragazze, non solo a quelle che praticano questa disciplina sportiva.»
«Paideia è un progetto che da quest'anno ha ancora più forza ed energia, – ha spiegato Michele Dal Trozzo, responsabile del progetto giovanile di Trentino Rosa. – La stagione sarà caratterizzata da parecchie novità e ci tengo a salutare a ringraziare per la loro presenza qui in sala le ragazze delle squadre Under 16 ed Under 13 che abbiamo allestito grazie alla fondamentale collaborazione delle società del territorio.»
 
«Siamo una squadra molto rinnovata – ha concluso il presidente Roberto Postal – che si appresta a vivere un'annata lunga e molto impegnativa.
«Il campionato di A2 si è alzato notevolmente di livello e siamo attesi da una partenza particolarmente complicata: ciò nonostante sono fiducioso perché in palestra ho notato lo spirito giusto, si è immediatamente creato un gruppo coeso e ho visto la squadra lavorare molto bene.
«Per quest'anno, al di là degli obiettivi sportivi, ho un sogno, una missione, che è quella di riuscire a portare più spettatori possibili sugli spalti di Sanbàpolis.»
Hanno portato il proprio saluto alla squadra anche Giorgio Fracalossi, presidente della Cassa Rurale di Trento e Giuseppe Poletti, vice presidente del comitato trentino della Fipav.
Presenti in sala anche l'assessore comunale Roberto Stanchina e il consigliere comunale Salvatore Panetta.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone