Home | Interno | Cronaca | Non si fermano ai controlli di Polizia, arrestati due nigeriani

Non si fermano ai controlli di Polizia, arrestati due nigeriani

Detenevano oltre un chilogrammo di marijuana per evidenti fini di spaccio

Ieri, 8 ottobre, a Trento in via Torre Verde, la Squadra Mobile ha arrestato due nigeriani O. V., nato nel 1988, residente a Trento e A. D., nato nel 1985, senza fissa dimora, per detenzione ai fini di spaccio di oltre un chilogrammo di marijuana.
L’arresto è avvenuto a seguito di un preciso servizio di prevenzione e contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nell’area interessata da piazza Dante, stazione Corriere e stazione Ferroviaria.

Durante il monitoraggio dell’ingresso alla stazione dei treni, sono stati notati due sudafricani, poi identificati per i predetti arrestati, i quali, provenienti da due diverse direzioni, dopo essersi scambiati dei segni d’intesa, hanno preso un taxi.
Ritenendo che tale condotta potesse nascondere una cessione di droga, il veicolo veniva seguito e poi bloccato in questa via Torre Verde.
 
Nel corso del controllo dei due giovani, sul sedile posteriore destro del mezzo, è stata rinvenuta una borsa in cellophane contenente tre barattoli risultati già aperti (uno piccolo di vaselina, uno di latte in polvere e uno di cacao) e una confezione in cartone di Corn flakes Kelloggs, sigillata sull’estremità superiore con del nastro adesivo.
Un immediato controllo del suo interno portava a scoprire un involucro in cellophane trasparente del peso complessivo pari a 1141 grammi, che conteneva sostanza stupefacente del tipo «marijuana».

Per tale motivo i due nigeriani venivano tratti in arresto e condotti presso questi Uffici e ulteriormente sottoposti a perquisizione.
Nella circostanza è stata eseguita una perquisizione locale del domicilio di O. V. che ha portato al rinvenimento e sequestro di Euro 1930, ritenuto il provento dell’attività illecita di spaccio di droga.
«I due arresti, commenta il Capo della Squadra Mobile Salvatore Ascione, dimostrano come l’attenzione e i servizi di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, voluti dal Questore D’Ambrosio nelle zone più esposte, siano il concreto risultato delle attività in atto nel centro cittadino.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone