Home | Sport | Pattinaggio | Figura, Kostner e Cappellini-Lanotte all'NHK Trophy di Osaka

Figura, Kostner e Cappellini-Lanotte all'NHK Trophy di Osaka

La campionessa altoatesina e la coppia regina della danza azzurra in gara da domani sul ghiaccio giapponese per la quarta tappa stagionale di Grand Prix

image

 
Parte domani al Municipal Central Gymnasium di Osaka, in Giappone, l'NHK Trophy 2017, quarta tappa stagionale di Grand Prix di pattinaggio di figura con al via anche gli azzurri Carolina Kostner (Fiamme Azzurre) e Cappellini-Lanotte (Fiamme Azzurre).
Se per la gardenese si tratta della seconda prova nel circuito internazionale dopo lo splendido secondo posto ottenuto tre settimane fa alla Rostelecom Cup di Mosca (superata soltanto dalla campionessa del mondo Evgenia Medvedeva), per la coppia lombarda quello giapponese rappresenta invece l'esordio stagionale nel Grand Prix, con Anna e Luca che torneranno poi sul ghiaccio anche a fine mese per Skate America (24-26 novembre).
A Osaka la Kostner proverà a guadagnarsi il pass per le finali di Grand Prix che si terranno sempre in Giappone, a Nagoya, fra un mese esatto.
Certo non manca la concorrenza per Carolina, che domani sul ghiaccio si troverà a sfidare, su tutte, ancora la fuoriclasse russa Medvedeva oltre alla giovane giapponese Sakoto Miyahara, seconda nelle finali di Grand Prix delle ultime due stagioni.
 
Dalla sua, la campionessa azzurra ha la fiducia guadagnata in questo inizio di stagione vissuto in crescendo, dal Lombardia Trophy di settembre fino a Mosca passando per il Finlandia Trophy di ottobre.
Nell'ultima uscita la Kostner ha aggiunto alla solita maestria sui components del programma anche un'invidiabile pulizia e qualità negli elementi tecnici: segnali che fanno ben sperare per il week-end e, più ad ampio raggio, soprattutto per una stagione che culminerà con i Giochi Olimpici Invernali di Pyeongchang in febbraio e i Mondiali di Milano in marzo.
Cappellini e Lanotte (foto in basso), superato il piccolo contrattempo di settembre con l'infortunio alla mano di Anna, hanno subito messo in mostra tutta la loro classe nel debutto a fine ottobre nella tappa delle ISU Challenger Series di Minsk, in Bielorussia, conclusa con la vittoria a quota 183.49.
In Giappone il tandem lombardo affronterà avversari durissimi, dagli americani Hubbel-Donohue - terzi a Skate Canada con il primato personale nel secondo segmento - ai campioni del mondo canadesi Virtue-Moir, trionfatori nella tappa di casa di Grand Prix.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone