Home | Arte e Cultura | Spettacoli | Sabato 18 novembre 2017, Badia di San Lorenzo a Trento

Sabato 18 novembre 2017, Badia di San Lorenzo a Trento

L’Ensemble Vocale Ad Maiora e il Coro Polifonico Emerald si uniscono per il concerto «Corrispondenze»

Sabato 18 novembre nella splendida cornice della Badia di San Lorenzo a Trento l’Ensemble Vocale Ad Maiora e il Coro Polifonico Emerald si uniscono per il concerto Corrispondenze, generato dalla volontà di mettere a frutto i legami e le consonanze emersi negli ultimi mesi di lavoro.
Un concerto ideato come un dialogo musicale dai due direttori Alessandro Arnoldo e Michele Weiss, in cui ogni brano entra in relazione con l’altro in un equilibrio armonico.

Dopo la pausa estiva, l’Associazione Culturale Ad Maiora torna con un nuovo progetto che la vede impegnata nella realizzazione di un concerto doppio.
Sabato 18 novembre alle 20.45, presso la Badia di San Lorenzo a Trento, l’Ensemble Vocale Ad Maiora e il Coro Polifonico Emerald si uniscono per il concerto «Corrispondenze – concerto a due cori».
Il progetto è nato dalla volontà di far entrare in relazione due realtà del territorio diverse per storia, composizione e formazione, ma unite dall’amore per il canto corale e dalla necessità di instaurare un dialogo con altri che condividano il medesimo percorso musicale.
 
Corrispondenze è un concerto che si muove in equilibrio tra due cori, due direttori, due identità diverse per arrivare a svelare intime consonanze. Il programma è stato concertato congiuntamente dai due direttori Alessandro Arnoldo e Michele Weiss.
Ulteriore elemento di unione, il direttore del Coro polifonico Emerald Michele Weiss fa parte come corista dell’Ensemble vocale Ad Maiora.
Il programma parte dall’Ottocento inoltrato e arriva ai giorni nostri. La prima parte del concerto prevede l’esecuzione a cori divisi, mentre la seconda vedrà i due cori cantare insieme.
I brani eseguiti dalle due compagini tessono un dialogo di senso, andando a comporre un quadro in cui il risultato è superiore alla somma delle parti.
 
L’Ensemble Vocale Ad Maiora, formazione giovanile nata come gruppo informale nel dicembre 2015 e poi istituitasi Associazione Culturale nel luglio 2016, si muove fin dalla sua fondazione nella direzione della formazione continua, collaborando con moltissime realtà, musicali e non, del territorio trentino. Alessandro Arnoldo è Maestro dell’Ensemble Corale e direttore artistico dell’Associazione Culturale. Per questo concerto la prassi di Ad Maiora si è modificata andando sempre più verso una valorizzazione individuale dei talenti interni all’Associazione stessa.
«Corrispondenze nasce dall’idea di valorizzare al meglio tutte le professionalità presenti all’interno dell’Ensemble. La pratica musicale e la direzione di coro fanno parte dei percorsi formativi di alcuni dei nostri coristi, tra cui Michele Weiss, che ha gestito parte delle prove, concertando alcuni brani e dirigendoli in questa occasione. Intendo continuare a sviluppare la progettualità dell’Ensemble in questa direzione, individuando altri membri che possano impegnarsi in un percorso di arricchimento per l’Ensemble e per la loro pratica di musicisti.» Alessandro Arnoldo
 
Il Coro Polifonico Emerald è nato a Gardolo poco più di un anno fa, animato dal desiderio dei singoli coristi di cantare in gruppo e di sperimentare la propria voce. Composto da una ventina di persone di tutte le età, dai 18 ai 76 anni, è diretto dal giovane Michele Weiss.
«Ho la possibilità di partecipare a questo progetto nella doppia veste di corista e direttore. Questa posizione mi permette di osservare il canto corale da due punti di vista diversi ma complementari e di comprendere le esigenze di chi dirige e di chi viene diretto. Inoltre la partecipazione al progetto di persone di generazioni diverse e con diverse competenze musicali, pur comportando alcune difficoltà, conferisce un valore aggiunto al risultato finale.» Michele Weiss
 
Come ormai da tradizione, anche per questa iniziativa Ad Maiora sceglie di legare la comunicazione dei propri eventi al nome di un artista trentino. Tale scelta è manifestazione della volontà di creare collaborazioni virtuose sul territorio, mettendo in dialogo i differenti linguaggi artistici di musica, pittura e scultura.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone