Home | Economia e Finanza | Lavoro | Mercato del lavoro flash: il futuro del personale delle materne

Mercato del lavoro flash: il futuro del personale delle materne

Il nuovo numero del bollettino «Mercato del lavoro flash» è incentrato sugli scenari futuri del personale delle scuole materne

«Il personale delle materne provinciali nei prossimi 15 anni» è questo il tema al centro dell’ultimo numero del bollettino «Mercato del lavoro flash» pubblicato a cura dell’Osservatorio del  mercato del lavoro.
«Nel passato le maestre d’asilo al di sopra dei 55 anni erano un’eccezione, ma a breve rappresenteranno la normalità. Nel 2006 erano 50, oggi sono già 350 e tra meno di 10 anni il loro numero raggiungerà le 700 unità» afferma il direttore della Ripartizione lavoro, Helmuth Sinn.
Questi e molti altri dati sono contenuti nella ricerca illustrata dal bollettino.
Nei prossimi 15 anni si conteranno circa tra i 1000 ed i 1500 pensionamenti nelle scuole materne provinciali ed al momento non vi è certezza che vi sia sufficiente personale interessato a coprire in futuro quei posti.
Questa considerazione si basa sul fatto che la cifra corrisponde a circa il 2,3 – 3,5% di tutti i giovani altoatesini che nello stesso periodo raggiungeranno i 25 anni d’età.
 
Il personale che attualmente opera nelle scuole materne provinciali rappresenta esattamente il 2% di tutte le donne residenti tra i 20 ed i 65 anni.
Le analisi riguardanti assunzioni di personale devono tenere conto del resto del mercato del lavoro, ciò vale soprattutto per quanto riguarda i posti in organico da coprire in seguito ai pensionamenti o alla crescente domanda.
Infatti, il numero crescente e nettamente superiore al passato di posti vacanti avverrà in un mercato del lavoro caratterizzato da un rapporto sempre più basso tra quanti entrano nel mercato del lavoro e quanti ne escono.
Ciò significa che anche negli altri settori economici e nelle altre professioni si prospettano crescenti difficoltà a reperire personale, cosicché il settore delle scuole materne in quanto datore di lavoro si ritroverà a competere sempre più con gli altri settori per quanto riguarda la forza lavoro femminile che entra nel mercato del lavoro.
Non va inoltre dimenticato che il progressivo e inarrestabile invecchiamento della popolazione con il conseguente aumento di risorse dedicate ai propri parenti anziani, farà sì che le scuole materne come qualsiasi altro settore economico avranno non solo gli altri datori di lavoro come concorrenti, ma anche le famiglie stesse.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone