Home | Interno | Sentenza favorevole alla Provincia autonoma di Trento

Sentenza favorevole alla Provincia autonoma di Trento

La Consulta riconosce la validità e la centralità del Patto di Garanzia del 2014

Le modifiche statutarie in materia di concorso al risanamento del debito pubblico, intervenute nel 2014 con il Patto di Garanzia, hanno rango costituzionale e come tali non possono essere messe in discussione dalle leggi ordinarie dello Stato.
È quanto stabilisce una sentenza della Consulta, depositata venerdì, che, sebbene ritenga non fondata la questione di legittimità costituzionale sollevata, ha pienamente riconosciuto, grazie ad una interpretazione coerente con lo Statuto, il valore, la validità e la centralità del Patto di Garanzia del 2014.
Sono state quindi riconosciute le ragioni sottese al ricorso proposto dalla Provincia autonoma di Trento, la quale aveva impugnato una norma statale del 2016 che, per il contributo delle regioni e degli enti locali al risanamento del debito pubblico nazionale, rimandava ad una legge ordinaria dello Stato la possibilità di prevedere versamenti al Fondo per l’ammortamento dei titoli di Stato anche da parte della Provincia.
 
La Consulta - attraverso questa importante interpretazione della norma nazionale del 2016 in termini di compatibilità con lo Statuto - chiarisce che la previsione della legge statale oggetto del ricorso non può riguardare la Provincia, per la quale vale invece esclusivamente quanto contenuto nell'accordo del 2014, che è stato adottato seguendo le procedure pattizie previste dall'articolo 104 dello Statuto speciale e che ha introdotto modifiche e integrazioni all'articolo 79 del medesimo Statuto.
Per la Corte costituzionale, quindi, le ordinarie norme statali non possono in alcun modo introdurre ulteriori forme di contributo a carico delle Province autonome, diverse da quelle già concordate con lo Stato.
È in questo modo stabilito che il concorso della Provincia alla riduzione e al risanamento della finanza pubblica nazionale - anche con riferimento agli oneri del debito pubblico - è esclusivamente quello disposto dalle norme statutarie e dalle modifiche introdotte con il Patto di Garanzia.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone