Home | Interno | Bolzano | La Provincia di Bolzano finanzia 9 film: ritorno di € 2,5 milioni

La Provincia di Bolzano finanzia 9 film: ritorno di € 2,5 milioni

Via libera al terzo call di finanziamento per film e documentari, progetti con Nicolas Cage e Reinhold Messner

Se vi dovesse capitare di riconoscere Nicolas Cage o Isabelle Huppert, oppure di passeggiare sull'altopiano del Renon e incrociare Kasia Smutniak, sappiate che non vi state sbagliando.
L'Alto Adige, infatti, si conferma uno dei territori più ricercati dai produttori cinematografici grazie soprattutto al lavoro della Film Fund & Commission di IDM Alto Adige: 12 le proposte pervenute per il terzo call annuale di finanziamenti da sottoporre all'attenzione della Giunta provinciale per il definitivo via libera, 9 quelle che hanno ricevuto parere positivo dalla commissione di esperti.
Oggi (13 novembre) è arrivato l'ok da parte dell'esecutivo di Palazzo Widmann, che ha approvato uno stanziamento di 1,314 milioni di euro, cifra che grazie all'effetto Alto Adige sarà in grado di far rientrare sul territorio 2,53 milioni di euro sotto forma non solo di valore aggiunto dal punto di vista dell'immagine turistica, ma anche di occasioni di lavoro per giovani professionisti locali.
 
La condizione per ottenere un finanziamento pubblico, infatti, è che le produzioni televisive e cinematografiche reinvestano in Alto Adige almeno il 150% di quanto ricevuto, anche se in media questa cifra raggiunge addirittura il 180%.
I giorni di riprese previsti sul territorio provinciale saranno 70, le 9 produzioni arrivano dal resto d'Italia (4), dall'Austria (3), dalla Germania (1) e dall'Alto Adige (1).
«La Provincia di Bolzano – ha sottolineato il presidente Arno Kompatscher – è ormai diventata una film location forte e consolidata a livello internazionale.
«Chi viene a girare da noi sa che in Alto Adige può contare su professionalità di alto livello che si sono sviluppate in tutti i settori: dagli artigiani alla logistica, dagli artisti alle comparse.»
 
Il progetto senza ombra di dubbio più importante fra i 9 finanziati in questo terzo call è rappresentato da «Siberia», film del regista statunitense Abel Ferrara con un cast (provvisorio) che si annuncia ricco di stelle come Nicolas Cage, Willem Dafoe e Isabelle Huppert.
Sostegno altoatesino anche al lungometraggio «Abbi Fede» del regista italiano Alessandro Angelini (con Giorgio Pasotti e Kasia Smutniak), mentre sono 4 i progetti che riguardano direttamente l'Alto Adige anche dal punto di vista della produzione e della regia: fra tutti spicca il terzo documentario di Reinhold Messner dedicato all'ascesa al Cerro Torre, in Patagonia, oltre alle regie di Maura Delpero, Evi Romen e Karin Duregger.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone