Home | Interno | Autostrada del Brennero, la soddisfazione del presidente Ugo Rossi

Autostrada del Brennero, la soddisfazione del presidente Ugo Rossi

«Uno strumento che dobbiamo sfruttare e valorizzare per rinnovare e far crescere la nostra autonomia»

image

>
«Si tratta di uno straordinario risultato – commenta il presidente Ugo Rossi – frutto del lavoro congiunto e sinergico che la Regione e le due Province hanno portato avanti in questi anni, grazie alle costanti interlocuzioni con il Governo e alla reciproca ed efficace collaborazione che ha caratterizzato in maniera particolare questa legislatura e che ha permesso di raggiungere, accanto agli altri, anche questo importantissimo traguardo.
«Un’ulteriore dimostrazione di quanto la rinnovata cooperazione e sinergia tra le nostre due Province e il proficuo e costante dialogo con la Delegazione parlamentare - che ha dato il suo significativo contributo - sia imprescindibile per ottenere risultati strategici e prospettici per i nostri territori.»
 
«Questa concessione – ha aggiunto Rossi – ha certamente un notevole valore politico, che abbiamo condiviso fin dall’inizio.
«La gestione della tratta autostradale Brennero Modena, quale corridoio di collegamento tra Italia ed Europa Centrale, rappresenta infatti uno straordinario e imprescindibile strumento di sviluppo strategico per i nostri territori, sia alla luce della loro collocazione che della loro natura.
«Uno strumento che dobbiamo sfruttare e valorizzare per rinnovare e far crescere la nostra autonomia. Significativi sono inoltre i risvolti economici ed ambientali.»
 
«La responsabilità di gestione dell’arteria autostradale e l’attribuzione allo Stato del tesoretto da 600 milioni per il finanziamento del tunnel ferroviario del Brennero – cconclude Rossi – ci permettono di promuovere politiche sostenibili e innovative a difesa dell’ambiente e in tema di mobilità, di attivare investimenti immediati con risvolti importantissimi sul nostro sistema economico e di favorire sinergie e future collaborazioni tra le imprese dei nostri territori, la cui cooperazione rappresenta indubbiamente un valore aggiunto in termini competitivi e di sviluppo.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone