Home | Interno | Autostrada del Brennero, la soddisfazione del presidente Ugo Rossi

Autostrada del Brennero, la soddisfazione del presidente Ugo Rossi

«Uno strumento che dobbiamo sfruttare e valorizzare per rinnovare e far crescere la nostra autonomia»

image

>
«Si tratta di uno straordinario risultato – commenta il presidente Ugo Rossi – frutto del lavoro congiunto e sinergico che la Regione e le due Province hanno portato avanti in questi anni, grazie alle costanti interlocuzioni con il Governo e alla reciproca ed efficace collaborazione che ha caratterizzato in maniera particolare questa legislatura e che ha permesso di raggiungere, accanto agli altri, anche questo importantissimo traguardo.
«Un’ulteriore dimostrazione di quanto la rinnovata cooperazione e sinergia tra le nostre due Province e il proficuo e costante dialogo con la Delegazione parlamentare - che ha dato il suo significativo contributo - sia imprescindibile per ottenere risultati strategici e prospettici per i nostri territori.»
 
«Questa concessione – ha aggiunto Rossi – ha certamente un notevole valore politico, che abbiamo condiviso fin dall’inizio.
«La gestione della tratta autostradale Brennero Modena, quale corridoio di collegamento tra Italia ed Europa Centrale, rappresenta infatti uno straordinario e imprescindibile strumento di sviluppo strategico per i nostri territori, sia alla luce della loro collocazione che della loro natura.
«Uno strumento che dobbiamo sfruttare e valorizzare per rinnovare e far crescere la nostra autonomia. Significativi sono inoltre i risvolti economici ed ambientali.»
 
«La responsabilità di gestione dell’arteria autostradale e l’attribuzione allo Stato del tesoretto da 600 milioni per il finanziamento del tunnel ferroviario del Brennero – cconclude Rossi – ci permettono di promuovere politiche sostenibili e innovative a difesa dell’ambiente e in tema di mobilità, di attivare investimenti immediati con risvolti importantissimi sul nostro sistema economico e di favorire sinergie e future collaborazioni tra le imprese dei nostri territori, la cui cooperazione rappresenta indubbiamente un valore aggiunto in termini competitivi e di sviluppo.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone