Home | Sport | Basket | Dolomiti Energia, altra trasferta amara: la Betaland vince 82-80

Dolomiti Energia, altra trasferta amara: la Betaland vince 82-80

Nell’anticipo della nona giornata di campionato i bianconeri perdono a Capo d’Orlando: 19 punti di Silins, ma decidono le giocate di Wojciechowski e Maynor

image

>
La Dolomiti Energia Trentino rinvia ancora l’appuntamento con la prima vittoria esterna stagionale: i bianconeri perdono per la prima volta contro Capo d’Orlando in Serie A dopo 6 successi nelle ultime 3 stagioni.
Finisce 82-80 l’anticipo della nona giornata al PalaSikeliArchivi, con la Betaland Capo d’Orlando capace di lasciare indietro in classifica proprio i bianconeri, che restano fermi a quota 6 punti.
Determinante il terzo quarto da 26 punti subiti, che unito alle solide prestazioni offensive di Wojciechowski (27 punti) e Maynor (17) ha scavato un gap che i trentini non sono mai riusciti a colmare in tutto il secondo tempo: non sono bastati i rientri di Shields e Gutiérrez, e nemmeno l’ennesima gran serata di Ojars Silins, autore di 19 punti con 5/10 dall’arco.
Martedì sera la Dolomiti Energia Trentino torna di scena in EuroCup con la fondamentale sfida allo Zenit nel Round 7: biglietti disponibili online a questo link.
 
 Il match 
Dopo un bell’avvio dei bianconeri è la Betaland a trovare maggiore ritmo nel primo quarto di gioco: Forray e Silins portano gli ospiti sul 3-7 e poi sul 7-11, ma Capo d’Orlando reagisce trascinata dalle invenzioni del nuovo arrivato Maynor (8 punti nei primi 10’).
I siciliani chiudono a +3 il primo parziale nonostante 4 punti consecutivi di Shields, al rientro dopo l’infortunio alla caviglia di inizio novembre (21-18).
 
Il momento positivo della Betaland prosegue durante l’avvio del secondo quarto (26-18), poi due assist di Gutiérrez producono i canestri di Behanan e Shields che convincono coach Di Carlo a spendere il suo primo timeout.
L’Orlandina è più viva e precisa: Ikovlev e Kulboka spingono i padroni di casa di nuovo al massimo vantaggio (34-26): da quel momento in poi però Trento trova il modo di chiudere il primo tempo con un grande 14-0 di parziale, ispirato dalla difesa e da tre triple consecutive di Silins, prima di quella di Flaccadori che manda le squadra all’intervallo lungo sul 34-40.
 
La partita prosegue a strappi: quello di Trento permette ai bianconeri di arrivare a +7, quello dei padroni di casa firmato Maynor ribalta completamente la situazione e riporta addirittura in vantaggio i paladini (49-46).
Wojciechowski fa la voce grossa in area, i bianconeri sbandano più volte in difesa: complici due triple di Alibegovic e una di Maynor ad inizio quarto periodo, gli ospiti si ritrovano di nuovo sotto di 8 sul 63-55.
 
La Dolomiti Energia continua ad inseguire, anche perché Wojciechowski continua a macinare punti in area rispondendo alle fiammate in campo aperto di Sutton (72-65).
La quinta tripla di serata di Silins non inverte l’inerzia, non lo fa nemmeno il gran finale orchestrato da Gutiérrez e Sutton dopo che i siciliani erano arrivati a +10 a 2’ dalla fine: Atsur e Ikovlev guidano i padroni di casa alla vittoria, la tripla di Gomes sulla sirena limita il passivo al 82-80 finale.

 MAURIZIO BUSCAGLIA 
(Coach Dolomiti Energia Trentino)
«Dopo l’intervallo lungo siamo usciti dallo spogliatoio poco compatti, è vero che siamo rimasti sempre in partita ma ci è sempre mancata brillantezza in difesa e pazienza in attacco.
«Dobbiamo stare attenti a non perderci per due o tre errori, ma rimanere concentrati e continuare a giocare la nostra pallacanestro.
«Abbiamo attaccato abbastanza bene la zona, ma in difesa non siamo stati bravi a leggere i momenti della partita: lavoreremo per avere più attenzione a questo tipo di dettagli.»
 
 Il tabellino 
Betaland Capo d’Orlando 82 - Dolomiti Energia Trentino 80
(21-18, 34-40; 60-55)
 
Betaland Capo d’Orlando: Galipò Gio. ne, Alibegovic 9 (1/2, 2/3), Maynor 17 (1/4, 5/8), Ihring ne, Atsur 4 (2/3, 0/3), Kulboka 12 (3/3, 1/5), Laganà ne, Delas (0/2), Galipò Gia. Ne,Wojciechowski 27 (9/11, 0/2), Ikovlev 13 (4/6, 1/5), Donda ne. Coach Di Carlo.
Dolomiti Energia Trentino: Franke ne, Sutton 16 (6/11, 1/3), Silins 19 (2/5, 5/10), Czumbel M. ne, Forray 12 (5/7, 0/2), Conti ne, Flaccadori 7 (2/4, 1/4), Gutiérrez 5 (2/5, 0/1), Gomes 7 (2/3, 1/6), Behanan 4 (2/4, 0/1), Lechthaler ne, Shields 10 (4/8, 0/2). Coach Buscaglia.
Arbitri: Martolini, Aronne, Galasso.
Note: Tiri da due: Capo d’Orlando 20/31, Trentino 25/47. Tiri da tre: Capo d’Orlando 9/26, Trentino 8/29. Tiri liberi: Capo d’Orlando 15/17, Trentino 6/8. Rimbalzi: Capo d’Orlando 35 (Wojciechowski e Ikovlev 8), Trentino 37 (Gomes 9). Assist: Capo d’Orlando 19 (Maynor e Atsur 7), Trentino 18 (Gutiérrez e Sutton 5). Recuperi: Capo d’Orlando 2 (Kulboka e Ikovlev 1), Trentino 8 (Gutiérrez e Sutton 3).

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone