Home | Golf | Campionati golf 2017 | Golf – Pga Tour: Sale F. Molinari (4°), scende T. Woods (10°)

Golf – Pga Tour: Sale F. Molinari (4°), scende T. Woods (10°)

Vola Charley Hoffman, con cinque colpi di vantaggio – Woods (10°), a disagio nel vento, ha perso cinque posizioni

Francesco Molinari è salito dal quinto al quarto posto con 208 (69-68-71, -8) colpi e Tiger Woods è sceso dal quinto al decimo con 212 (69-68-75, -4) nel terzo giro dell’Hero World Challenge, evento del PGA Tour giunto alla 19ª edizione, organizzato dallo stesso Woods attraverso la sua Fondazione e riservato a 18 selezionati campioni compresi otto tra i primi dieci del world ranking.
Sul percorso dell’Albany Golf Course (par 72), nel distretto di New Providence alle Isole Bahamas, ha consolidato la leadership Charley Hoffman (202 – 69-63-70, -14), portando a cinque i colpi di vantaggio sugli inseguitori grazie a un 70 (-2) miglior score in una giornata ventosa che ha messo a dura prova i concorrenti.
Solo altri tre sono scesi sotto par con un 71 (-1): Francesco Molinari, autore ancora di una tonica prova, quindi Justin Rose, approdato in seconda posizione con 207 (-9), dove è affiancato da Jordan Spieth, numero due mondiale, e Patrick Reed, quinto con 209 (-7) alla pari con Matt Kuchar, Rickie Fowler, con l’inglese Tommy Fleetwood e con il giapponese Hideki Matuyama, che non ha più possibilità di difendere il titolo.
 
Sono rimasti in bassa classifica Justin Thomas, numero tre del world ranking, 12° con 213 (-3), Dustin Johnson, numero uno, 13° con 216 (par), e lo svedese Henrik Stenson, 16° con 218 (+2).
Francesco Molinari, come quasi tutti i concorrenti, ha accusato problemi alla buca 10, che ha pagato con un doppio bogey, ma nel resto del tracciato ha espresso un gioco molto solido con un birdie in uscita e due nel rientro.
Tiger Woods è stato in difficoltà per dieci buche dove ha segnato cinque bogey. Ha commesso soprattutto errori di strategia, più che di gioco, che l’hanno portato a dover eseguire colpi di recupero parecchio difficoltosi e quindi soggetti a errore.
Probabilmente ha pesato anche la lunga lontananza dai campi. Successivamente ha ripreso il controllo e ha realizzato due birdie per un totale di 75 (+3).
Charley Hoffman, 41enne di San Diego (California) con quattro titoli nel circuito, notoriamente a suo agio nel vento, ha realizzato sei birdie, due bogey e un doppio bogey.
Il montepremi è di 3.500.000 dollari.
Diretta su Sky.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone