Home | Sport | Pattinaggio | Pista lunga, Giovannini trionfa nella Mass start di Calgary

Pista lunga, Giovannini trionfa nella Mass start di Calgary

Il 24enne azzurro chiude al meglio per l'Italia la terza tappa stagionale di Coppa del Mondo dominando la sua prova – Quinta la Lollobrigida tra le donne

image

Andrea Giovannini – Credit Isu via GettyImages.
 
Si chiude con il botto per l'Italia della pista lunga la terza tappa di Coppa del Mondo a Calgary, in Canada, terzo dei quattro appuntamenti che decideranno le qualificazioni ai Giochi Olimpici Invernali di Pyeongchang 2018.
Nell'ultima giornata di gare sul ghiaccio dell’Oval olimpico arriva infatti il formidabile successo di Andrea Giovannini (Fiamme Gialle Predazzo), dominatore della Mass Start maschile con una prova maiuscola: il 24enne trentino, dopo lo splendido quarto posto sui 5.000 della prima giornata canadese, chiude con una vittoria imperiosa, in solitaria, sbaragliando tutti gli avversari.
Si conferma così il suo felleing con la Mass Start, di cui ha chiuso secondo lo scorso anno il ranking di specialità in Coppa del Mondo e in cui ha ritrovato il successo dopo quello della stagione 2016-17 ad Astana.
Al femminile quinto posto invece per Francesca Lollobrigida (Aeronautica Militare), fresca di record italiano sui 3.000 e già sul podio nella prova di Mass Start di novembre ad Heerenveen: stavolta non riesce l'impresa alla pattinatrice romana, comunque nella top five e sempre tra le migliori, mentre nella stessa prova Francesca Bettrone (Cosmo Noale Ice) si è fermata al 13° posto.
 
In giornata concluse anche le gare sui 500 e 1.500: sulla distanza più breve da segnalare al femminile il bell'8° posto in Division B di  Yvonne Daldossi (Carabinieri Selva di Val Gardena) in 38″39, con Francesca Bettrone 17ª in 39"08, mentre al maschile Mirko Giacomo Nenzi (Fiamme Gialle Predazzo) realizza un 34″98 che gli vale la 18ª posizione.
Nei 1.500 di Division B ottimo 2° posto ancora di Giovannini con primato personale ritoccato a 1'44"17, con Michele Malfatti (S.C. Pergine) 32° in 1’49″04 e Riccardo Bugari (C.P. Piné-Pulinet) 35° in 1’49″73. Nei 1.500 femminili, infine, Lollobrigida 17ª e Bettrone 21ª.
Va così in archivio un'altra tappa stagionale di Coppa del Mondo e l'Italia è sempre più protagonista, lanciata a gonfie vele verso le qualificazioni a Pyeongchang 2018.
In programma a Salt Lake City, nel week-end, l'ultimo appuntamento del circuito internazionale.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone