Home | Sport | Sport invernali | Dobbiaco ospita la Coppa del Mondo

Dobbiaco ospita la Coppa del Mondo

Nordic Arena in attesa delle stelle del fondo. Sabato 16 dicembre in skating e domenica 17 dicembre in classico

La Coppa del Mondo di sci di fondo è partita, e tra pochi giorni arriverà a regalare spettacolo anche sul manto innevato di Dobbiaco (BZ).
Il comitato organizzatore presieduto da Herbert Santer, una delle figure nazionali più esperte in materia di sci stretti, è nel pieno del lavoro in vista del prestigioso appuntamento ed i campioni potranno posizionarsi ai nastri di partenza della spettacolare Nordic Arena, gioiello tecnico che metterà alla prova i fondisti sabato 16 dicembre alle ore 11 con le donne impegnate, prima di lasciar spazio agli uomini, in 10 km a skating.
I maschi si cimenteranno invece alle ore 13.30 con una 15 km skating.
Giusto il tempo di recuperare le forze e nella giornata successiva, sempre alla Nordic Arena di Dobbiaco, le donne affronteranno la sfida in classico alle ore 11.30, concludendo in bellezza con 15 km classic degli uomini alle ore 13.30.

Federico Pellegrino, Dietmar Noeckler, Francesco De Fabiani o tutti e tre? Quali azzurri verranno schierati a Dobbiaco? Nonostante i segnali positivi provenienti da quest’ultimo, forse anche Pellegrino tenterà l’assalto alla tappa dobbiachese visto che il valdostano si è recentemente dichiarato propenso ad affrontare anche gare più lunghe di una sprint, così come Noeckler, anche perché l’ultima volta che i due si presentarono in alta Val Pusteria, in una gara team sprint, conquistarono il gradino più basso del podio dopo un’entusiasmante rimonta, con Ilaria Debertolis e Gaia Vuerich a sfiorare l’ingresso nelle primi dieci.

Le prime sfide stanno evidenziando le doti del giovane e fino ad ora portentoso norvegese Johannes Hoesflot Klaebo, incredibilmente capace, in quest’avvio di stagione ricco di sorprese, di mettere i bastoni tra le ruote al barbuto connazionale Martin Johnsrud Sundby, ancora una volta favorito assoluto al successo finale, mentre il russo Alexander Bolshunov «alimenta» le speranze russe.
Sorprese anche al femminile, con la svedese Charlotte Kalla davanti alla campionessa uscente Heidi Weng e alla leggendaria ed eterna Marit Bjoergen.
Il clima dobbiachese è già festoso, la voglia di agonismo riecheggia da ogni angolo dello stadio, e tra una decina giorni i fuoriclasse degli sci stretti potranno godersi una delle prove più attese della stagione di Coppa del Mondo.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone