Home | Interno | Trento | Una nuova campana per la Torre civica di Trento

Una nuova campana per la Torre civica di Trento

L’incendio del 4 agosto 2015 l’aveva fatta cadere, mettendola fuori uso – Sarà «rifusa», come avvenne già nel 1789

image

La campana della Renga come era - Sotto, l'incendio.
 
Il 4 agosto 2015 la Torre di piazza è stata oggetto di un incendio che ha danneggiato gravemente la campana poiché a causa delle altissime temperature la lega metallica ha subito delle modificazioni morfologiche e deformazioni tali da compromettere irreparabilmente il recupero funzionale della campana.
La Soprintendenza ha riconosciuto il valore storico artistico del bronzo settecentesco, escludendo l'ipotesi di una sua «rifusione» (come era avvenuto nel 1789) e autorizzato che la campana antica venga ricollocata all'interno della Torre civica, alla base della nuova scala.
La «Renga» maffeiana, attualmente conservata presso il magazzino comunale, misura 133 cm di diametro e 114,5 di altezza (137,5 se si considera anche la corona) e pesa circa 1.500 kg. Presenta una decorazione di gusto «barocco», con una corona formata da una treccia piatta semplicemente modanata.
 
La Giunta comunale ha approvato la realizzazione di una campana «moderna» di dimensioni e tonalità analoghe all'originale (Re-bemolle).
Per quanto riguarda il «progetto artistico» la nuova campana si ispira all'antica, riproponendo su un lato l'attuale stemma del Comune di Trento con l'aquila di S. Venceslao e - come tradizione - sul lato opposto lo stemma della fonderia mentre la fascia ornamentale della corona riprende in chiave contemporanea la treccia presente sulla campana antica.
Nella fascia che corre intorno alla bocca della campana si propone di apporre due semplici iscrizioni in latino, legate all'evento che determinato il danneggiamento della torre e la perdita della campana antica.
 
La scelta di affiancare a elementi volutamente contemporanei come lo stemma comunale, la fascia ornamentale e le iscrizioni in latino legate alla tradizione campanaria classica, si pone in continuità con le scelte progettuali, dove il restauro delle strutture antiche della torre civica, si sposa con l'introduzione di una nuova moderna scala in acciaio.
I lavori di restauro della Torre inizieranno intorno al 10 gennaio 2018 e dureranno circa sei mesi.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone