Home | Interno | Trento | Apertura nuova area sosta camper in via Fersina a Trento

Apertura nuova area sosta camper in via Fersina a Trento

In tempo per la fiera di Santa Lucia la nuova area camper potrà accogliere i turisti che si recheranno in città per l'occasione

image

>
L'area destinata alla sosta degli autocaravan sarà composta da 33 piazzole dotate di ogni comfort, dei servizi accessori; sarà gestita da Trentino Mobilità e presidiata da un addetto che si occuperà della cassa, della pulizia, della manutenzione delle piante e del piccolo parco previsto nella zona est.
I lavori – iniziati ad aprile 2017 e realizzati dall'impresa INCO di Pergine – si sono ora conclusi per in costo totale di 566.641 euro.
 
La località Ghiaie si colloca in una posizione strategica in quanto servita sia da una pista ciclo pedonale, che da mezzi pubblici con una fermata posta a circa 500 metri in direzione sud lungo via Fersina e una collocata lungo via Degasperi a circa 700 metri.
L'area di sosta camper sarà gestita da Trentino Mobilità che ha affidato il presidio, le pulizie e la  cura del verde alla Cooperativa Le Coste.
 
La gestione prevede:
- tariffa diurna o notturna: 12 €
- tariffa 24 ore: 20 €
- Permanenza massima: 48 ore.
- orario di apertura: accesso consentito dalle 7 alle 22.
 
L'area inoltre dispone dei seguenti servizi:
- servizi igienici con docce calde
- allacciamento elettrico per ciascuna piazzola
- camper service
- carico acqua potabile
- accesso controllato, area recintata
- videosorveglianza
- collegamento diretto con pista ciclabile


 
L'ingresso all'area sosta camper sarà consentito sia a veicoli che a pedoni attraverso due ingressi indipendenti. Il primo avverrà tramite una rampa larga 7 metri con pendenza del 10%, in modo che sia accessibile sia ai veicoli dei servizi d'emergenza sia ai mezzi di soccorso dei Vigili del Fuoco.
Il secondo garantirà un accesso diretto alla pista ciclo-pedonale esistente tramite rampe sbarrierate (larghezza 1,50 metri e lunghezza 10 metri) con pendenza del 7% e con una scala in cemento armato.
Sono state realizzate 33 piazzole (8 metri x 5 metri) pavimentate in asfalto, dotate di colonne per allaccio alla rete elettrica.
Per quanto riguarda l'illuminazione sono stati posati pali di altezza 7 metri lungo i viali principali e paline di altezza inferiore, pari a 4,10 metri lungo il viale pedonale.
 
La viabilità interna è organizzata secondo strade a senso unico di marcia pavimentate in asfalto. Hanno una larghezza di 5 metri lungo le vie di accesso e di 6 metri per quanto riguarda le strade di collegamento.
Tale scelta progettuale trova motivazione nella necessità di garantire maggior spazio per consentire le manovre di accesso da parte dei conducenti dei camper, altresì per destinare parte della carreggiata ad un percorso pedonale di collegamento tra piazzole materializzato a terra tramite idonea segnaletica orizzontale. Il percorso convoglierà i pedoni al viale principale posto a collegamento dell'ingresso con la zona servizi.
 
Affiancata alla zona sosta camper è stata realizzata la zona camper service per carico acqua potabile e scarico liquami, delimitata da siepi di mascheramento, munita di colonnina per l'approvvigionamento di acqua potabile con un rubinetto anti-contaminazione destinato al solo lavaggio di serbatoi e un rubinetto per il solo carico dell'acqua.
Nelle immediate vicinanze dell'ingresso trovano collocazione sia una zona destinata alla raccolta dei rifiuti, completamente recintata e accessibile tramite un cancello pedonale, che un parcheggio con 3 stalli di cui uno destinato a persone disabili.
Per questioni di sicurezza l'intera area è stata recintata mediante recinzione di altezza pari a 2 metri e l' accesso nonché l'uscita dalla stessa è previsto tramite cancelli a due battenti automatizzati.
 
L'intera struttura è stata dotata di idoneo impianto di videosorveglianza atto al controllo degli accessi e delle uscite.
All'interno dell'area di sosta camper è prevista la realizzazione di un edificio prefabbricato in materiale cementizio in cui troveranno ubicazione i servizi igienici.
Nello stabile saranno collocati un locale deposito con zona munita di lavabo per stoviglie, 2 bagni differenziati per genere completi di docce e lavandini e un servizio completamente sbarrierato completo di doccia.
Tale struttura sarà collegata alle piazzole tramite un viale alberato di larghezza 3 metri.
 
Grazie anche alla collaborazione diretta con l'Ufficio Parchi e Giardini del Comune di Trento, nella progettazione si è analizzata accuratamente la sistemazione a verde del lotto per garantire privacy e zone d'ombra.
Si è infatti disposta la piantumazione di 57 piante ad alto fusto tra cui magnolie, aceri, faggi e platani, la realizzazione di siepi di varia essenza tra piazzole attigue, lasciando la zona est del lotto destinata a parco, per una superficie di circa 700 metri quadri.
Data la vastità della zona destinata a verde, circa 2.400 metri quadri l'area è stata dotata di impianto di irrigazione con un sistema misto di irrigatori a goccia e pop-up.
 
La zona di ingresso è stata completata dall'intervento di Trentino Mobilità che, in quanto ente gestore, si è attivata per la posa di un elemento prefabbricato, con caratteristiche costruttive simili alla zona servizi, quale guardiola delle dimensione di 2,50 metri per 4 metri.
La direzione dei lavori è stata curata da personale interno nel Servizio Opere di Urbanizzazione Primaria – Ufficio Opere Stradali, ad esclusione della parte relativa alla sicurezza curata da:
 
- Tecnico esterno geometra Matteo Bertuol
- Direttore dei lavori, geometra Giancarlo Zanella
- Ispettore di cantiere, geometra Chantal Tamanini
- Coordinatore in fase Esecutiva, geometra Matteo Bertuol

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone