Home | Interno | Polizia Stradale e A22 rinnovano la convenzione

Polizia Stradale e A22 rinnovano la convenzione

La firma questa mattina nella cornice del 70° dalla nascita della Polizia

image

>
Siglato questa mattina il rinnovo della convenzione tra il Ministero dell’Interno e l’Autostrada del Brennero S.p.A..
Il documento prevede l’intensificazione delle pattuglie in autostrada, lo sviluppo di nuove tecnologie per migliorare l’efficacia e la qualità dei servizi svolti e una valorizzazione delle commissioni paritetiche territoriali.
L’accordo è stato firmato dal Direttore del Servizio Polizia Stradale Giuseppe Bisogno e dall’Amministratore Delegato di Autostrada del Brennero Walter Pardatscher, che ha espresso «piena soddisfazione per la sinergia, consolidata da anni, tra A22 e la Polizia di Stato. Il rinnovo della convenzione è la conferma di un lavoro di squadra che continua e che certamente contribuirà a migliorare il già ottimo controllo del territorio. L’obiettivo è assicurare a tutti i nostri utenti risposte efficaci e tempestive in termini di sicurezza.»
La firma è avvenuta presso il Safety Park a Vadena, all’interno del Convegno celebrativo dei 70 anni dalla fondazione della Polizia Stradale, organizzato dal Compartimento Polizia Stradale di Bolzano e da Autostrada del Brennero, in collaborazione con la Provincia Autonoma di Bolzano, Safety Park e Fiera di Bolzano.
 
L’evento, dal titolo «La prevenzione degli incidenti stradali: strumenti normativi e soluzioni tecnologiche» si è aperto con i saluti del Prefetto Roberto Sgalla, Direttore Centrale della Polizia di Stato, del Dirigente Superiore Costantino Capuano, Dirigente del Compartimento Polizia Stradale di Bolzano, del Sindaco di Vadena, Alessandro Beati, dell’ Assessore alle Infrastrutture, Servizio strade e Mobilità della Provincia Autonoma di Bolzano, Florian Mussner, e del Commissario del Governo per la Provincia di Bolzano, Prefetto Vito Cusumano.
Numerosi gli interventi che hanno avuto luogo nel corso della giornata.
Carlo Costa, Direttore Tecnico Generale di Autostrada del Brennero, è intervenuto nel primo pomeriggio per raccontare il progetto europeo C-ROADS.
«Stiamo lavorando ad un nuovo concetto di mobilità» – ha dichiarato - «testiamo, in condizioni di traffico reali, sistemi in grado di far interagire i veicoli tra loro e con l’infrastruttura autostradale attraverso due applicazioni di guida automatizzata. Lo scopo del progetto è verificare il loro impatto sulla sicurezza, sulla fluidità del traffico e sull’ambiente.»

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone