Home | Interno | Bando per i percorsi-formativi di Fondazione Caritro

Bando per i percorsi-formativi di Fondazione Caritro

Coinvolti nella precedente edizione circa 1.500 giovani e 37 realtà del territorio. Stanziati 100 mila euro. La scadenza è il 13 dicembre

Nella sua prima edizione ha permesso l’attivazione di 8 progetti, promossi da 37 realtà del territorio e con il coinvolgimento di 1490 giovani.
Il Bando per percorsi qualificati di formazione-lavoro di Fondazione Caritro, attualmente in corso, sostiene progetti in grado di avvicinare al mondo del lavoro e di mettere in campo le competenze acquisite nei percorsi di istruzione.
L’iniziativa si rivolge alle realtà formative con sede in provincia di Trento: istituzioni scolastiche-formative pubbliche e paritarie o enti non-profit che agiscono da statuto nel campo della formazione.

Questi soggetti potranno partecipare al bando proponendo progetti destinati a studenti e studentesse fino ai 19 anni d’età, diplomati/e fino ai 20 anni d’età che abbiano conseguito il Diploma professionale di maturità, giovani fino a 26 anni con Diploma di Alta Formazione Professionale e laureati fino ai 26 anni con Laurea triennale o magistrale.
I progetti presentati, per essere ammessi, devono essere rivolti ad almeno 10 giovani e devono essere frutto della collaborazione con almeno una realtà appartenente al mondo del lavoro trentino.
 
Nella prima edizione il bando ha visto, ad esempio, il coinvolgimento di 11 scuole, 1 università, 2 enti di ricerca, numerose imprese private, 9 associazioni e 4 enti pubblici.
Il budget complessivo stanziato da Fondazione Caritro è di 100 mila euro.
Il contributo richiesto non potrà superare il 50% del costo complessivo previsto per il progetto e, in ogni caso, potrà essere al massimo di 15 mila euro.
La scadenza è alle ore 17.00 del 13 dicembre 2017.
I progetti ammessi dovranno essere avviati nel corso del 2018 e terminare entro 12 mesi dal loro inizio.
 
I progetti sostenuti nella prima edizione del Bando
- Essere Web Marketer nel turismo e nelle vendite (C.F.P. – Università Popolare Trentina, con Cooperativa Treos e Confcommercio – sezione Alto Garda): percorso di formazione sul marketing online per le strutture ricettive e il commercio destinato a studenti, diplomati e laureati della zona dell’Alto Garda.
 
- Tu Sei – Scuola e industria lavorano in partnership (Confindustria Trento, Dipartimento della conoscenza della Provincia autonoma di Trento e numerose aziende del territorio): percorso di formazione e applicazione sul campo delle conoscenze apprese a scuola nell’ottica dell’alternanza scuola-lavoro con l’obiettivo di favorire la comprensione e la conoscenza reciproca tra il mondo della scuola e l’industria trentina.
 
- Cles’app (Istituto Tecnico Economico e Tecnologico Pilati di Cles, Azienda di Promozione Turistica della Val di Non, Comunità della Val di Non e Comune di Cles): progetto di sviluppo di un’App per cellulari basata sulla tecnologia della virtual immersive reality che permette di utilizzare la «realtà aumentata» per visitare il territorio di Cles.
 
- Dalla teoria alla pratica: competenze, innovazione e sviluppo per il nonprofit (Euricse, Università di Trento, cooperative sociali Le Coste e La Coccinella, CSV di Trento e Comitato UISP): attraverso lezioni in aula, incontri con esperti del settore non profit e attività laboratoriali, giovani laureati sviluppano competenze specifiche sul settore delle imprese sociali da sperimentare sul campo durante il periodo di tirocinio.
 
- The Bridge - la scuola, un ponte tra conoscenza e promozione del territorio (Istituto tecnico commerciale e per geometri Fontana, ApT Rovereto e Vallagarina, Consorzio Rovereto in centro): percorso di coinvolgimento degli studenti in attività di marketing e promozione turistica durante gli eventi del Natale dei popoli di Rovereto, con analisi e definizione di nuove strategie di promozione.
 
- Animatore socio-culturale (Istituto di istruzione superiore Don Milani, Azienda per il turismo altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna, Cooperativa sociale Amalia Guardini e Scuola italiana Scie di Passione): formazione di 20 animatori socio-culturali, una nuova figura che coniuga le competenze professionali nel settore dell’animazione turistica-culturale con una forte attenzione agli utenti portatori di disabilità.
 
- SenSAT (Fondazione Bruno Kessler, SAT Società Alpinisti Trentini, ITI Buonarroti, Liceo artistico Curie, Liceo artistico Depero, Liceo scientifico Guetti, ITT Marconi, Liceo classico Prati, ITE Tambosi): coinvolgimento degli studenti nella progettazione e realizzazione di un sensore per monitorare la qualità dell’aria nei rifugi e prevenire gli incendi.
 
- Collega(menti) - Dall’idea a come realizzarla (Associazione Inco - Interculturalità & comunicazione con Associazione University social enterprise, CSV Trentino, Hub Innovazione Trentino, Impact Hub Trentino, Università di Trento, Trentino Social Tank e Tavolo associazioni universitarie): percorso destinato a studenti universitari e neolaureati per sviluppare la propria idea progettuale attraverso incontri laboratoriali per l’acquisizione di competenze professionali e trasversali.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone