Home | Interno | Bando per i percorsi-formativi di Fondazione Caritro

Bando per i percorsi-formativi di Fondazione Caritro

Coinvolti nella precedente edizione circa 1.500 giovani e 37 realtà del territorio. Stanziati 100 mila euro. La scadenza è il 13 dicembre

Nella sua prima edizione ha permesso l’attivazione di 8 progetti, promossi da 37 realtà del territorio e con il coinvolgimento di 1490 giovani.
Il Bando per percorsi qualificati di formazione-lavoro di Fondazione Caritro, attualmente in corso, sostiene progetti in grado di avvicinare al mondo del lavoro e di mettere in campo le competenze acquisite nei percorsi di istruzione.
L’iniziativa si rivolge alle realtà formative con sede in provincia di Trento: istituzioni scolastiche-formative pubbliche e paritarie o enti non-profit che agiscono da statuto nel campo della formazione.

Questi soggetti potranno partecipare al bando proponendo progetti destinati a studenti e studentesse fino ai 19 anni d’età, diplomati/e fino ai 20 anni d’età che abbiano conseguito il Diploma professionale di maturità, giovani fino a 26 anni con Diploma di Alta Formazione Professionale e laureati fino ai 26 anni con Laurea triennale o magistrale.
I progetti presentati, per essere ammessi, devono essere rivolti ad almeno 10 giovani e devono essere frutto della collaborazione con almeno una realtà appartenente al mondo del lavoro trentino.
 
Nella prima edizione il bando ha visto, ad esempio, il coinvolgimento di 11 scuole, 1 università, 2 enti di ricerca, numerose imprese private, 9 associazioni e 4 enti pubblici.
Il budget complessivo stanziato da Fondazione Caritro è di 100 mila euro.
Il contributo richiesto non potrà superare il 50% del costo complessivo previsto per il progetto e, in ogni caso, potrà essere al massimo di 15 mila euro.
La scadenza è alle ore 17.00 del 13 dicembre 2017.
I progetti ammessi dovranno essere avviati nel corso del 2018 e terminare entro 12 mesi dal loro inizio.
 
I progetti sostenuti nella prima edizione del Bando
- Essere Web Marketer nel turismo e nelle vendite (C.F.P. – Università Popolare Trentina, con Cooperativa Treos e Confcommercio – sezione Alto Garda): percorso di formazione sul marketing online per le strutture ricettive e il commercio destinato a studenti, diplomati e laureati della zona dell’Alto Garda.
 
- Tu Sei – Scuola e industria lavorano in partnership (Confindustria Trento, Dipartimento della conoscenza della Provincia autonoma di Trento e numerose aziende del territorio): percorso di formazione e applicazione sul campo delle conoscenze apprese a scuola nell’ottica dell’alternanza scuola-lavoro con l’obiettivo di favorire la comprensione e la conoscenza reciproca tra il mondo della scuola e l’industria trentina.
 
- Cles’app (Istituto Tecnico Economico e Tecnologico Pilati di Cles, Azienda di Promozione Turistica della Val di Non, Comunità della Val di Non e Comune di Cles): progetto di sviluppo di un’App per cellulari basata sulla tecnologia della virtual immersive reality che permette di utilizzare la «realtà aumentata» per visitare il territorio di Cles.
 
- Dalla teoria alla pratica: competenze, innovazione e sviluppo per il nonprofit (Euricse, Università di Trento, cooperative sociali Le Coste e La Coccinella, CSV di Trento e Comitato UISP): attraverso lezioni in aula, incontri con esperti del settore non profit e attività laboratoriali, giovani laureati sviluppano competenze specifiche sul settore delle imprese sociali da sperimentare sul campo durante il periodo di tirocinio.
 
- The Bridge - la scuola, un ponte tra conoscenza e promozione del territorio (Istituto tecnico commerciale e per geometri Fontana, ApT Rovereto e Vallagarina, Consorzio Rovereto in centro): percorso di coinvolgimento degli studenti in attività di marketing e promozione turistica durante gli eventi del Natale dei popoli di Rovereto, con analisi e definizione di nuove strategie di promozione.
 
- Animatore socio-culturale (Istituto di istruzione superiore Don Milani, Azienda per il turismo altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna, Cooperativa sociale Amalia Guardini e Scuola italiana Scie di Passione): formazione di 20 animatori socio-culturali, una nuova figura che coniuga le competenze professionali nel settore dell’animazione turistica-culturale con una forte attenzione agli utenti portatori di disabilità.
 
- SenSAT (Fondazione Bruno Kessler, SAT Società Alpinisti Trentini, ITI Buonarroti, Liceo artistico Curie, Liceo artistico Depero, Liceo scientifico Guetti, ITT Marconi, Liceo classico Prati, ITE Tambosi): coinvolgimento degli studenti nella progettazione e realizzazione di un sensore per monitorare la qualità dell’aria nei rifugi e prevenire gli incendi.
 
- Collega(menti) - Dall’idea a come realizzarla (Associazione Inco - Interculturalità & comunicazione con Associazione University social enterprise, CSV Trentino, Hub Innovazione Trentino, Impact Hub Trentino, Università di Trento, Trentino Social Tank e Tavolo associazioni universitarie): percorso destinato a studenti universitari e neolaureati per sviluppare la propria idea progettuale attraverso incontri laboratoriali per l’acquisizione di competenze professionali e trasversali.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone