Home | Sport | Calcio | Bertaso entra e segna ancora: il Trento piega Pontisola 1-0

Bertaso entra e segna ancora: il Trento piega Pontisola 1-0

Contro i bergamaschi arriva la terza vittoria di fila – Decisivo anche Matin, che respinge il penalty di Recino

image

>
E sono tre. Nel recupero della 19esima giornata (lo scorso 17 dicembre la sfida era stata rinviata per l'impraticabilità del fondo del "Briamasco) il Trento piega per 1 a 0 il Pontisola, terza forza del torneo, grazie alla rete - la terza stagione - del giovane Alessio Bertaso, abile ad incornare in rete il traversone dal fondo di Zecchinato.
In precedenza l'estremo difensore trentino Matin aveva respinto un rigore calciato dal bomber lombardo Recino (foto seguente), ma anche il Trento aveva fallito un penalty con Zecchinato.
Con la vittoria odierna il Trento sale a quota 20 in classifica a meno uno dallo Scanzorosciate e a meno tre dal terzetto formato da Caravaggio, Lumezzane e Crema.
Domenica si torna in campo per la prima trasferta del 2018 proprio sul campo del Caravaggio.


 
 Live match 
Il tecnico Antonio Filippini si affida gli stessi undici di domenica scorsa e le uniche novità sono in panchina dove si siedono i recuperati Carella e Bacher.
Formazione tipo per il Pontisola con una sola eccezione: il terzino Pellegrinelli, non ancora al meglio, viene sostituito nuovamente da Cugini.
Il Trento inizia con il piglio giusto e ribatte colpo su colpo alle iniziative degli avversari.
Al 19' Ferraglia pesca in verticale Bardelloni, che con una magia si libera di due avversari sulla sinistra e poi offre a Furlan, la cui conclusione in corsa da dentro l'area termina di poco a lato.
 
La replica della formazione lombarda giunge dieci minuti più tardi quando Ruggeri, in evidente posizione di offside non rilevata dall'assistente arbitrale, si produce in una bella rovesciata, senza però trovare la porta.
Al minuto 32 occasionissima, la più nitida della prima frazione, per il Trento che va a un soffio dal vantaggio: azione sull'asse Furlan-Paoli con quest'ultimo che sfonda in area e poi crossa rasoterra al centro per Ferraglia, che controlla spalle alla porta e poi, in girata, lascia partire una conclusione a pelo d'erba sulla quale l'estremo difensore lombardo Pennesi si produce in un super intervento in pieno controtempo.
 

 
Ripresa che inizia con la compagine ospite più aggressiva e, al 55', il Pontisola ha una chance colossale per passare a condurre.
Badjan contrasta fallosamente in area Ferreira Pinto e l'arbitro assegna il rigore ai lombardi. Sul dischetto si presenta il bomber Recino che apre il piattone ma Matin è superbo e respinge, ripetendosi subito sul tentativo di rebound di Ferreira Pinto.
L'azione riparte dopo il corner e Pedrocchi stende da tergo il lanciato Bardelloni: il direttore di gara sanziona con il cartellino giallo il centrocampista ospite e, a stretto giro di posta, ammonisce anche Ientile, reo di aver pronunciato una parola di troppo, che - in quanto già ammonito - finisce anzitempo sotto la doccia.
 
Filippini opera un doppio cambio e al 61' è il Trento a beneficiare di un calcio di rigore, assegnato per l'evidente fallo di mano commesso da Mosca: sul dischetto si presenta il neoentrato Zecchinato che spiazza Pennesi ma calcia alto sopra la traversa.
I gialloblù, forti della superiorità numerica, spingono: al 66' Zecchinato calcia alto con il destro e, un minuto più tardi, Bardelloni si libera al limite dell'area e lascia partire un sinistro delicato che, a Pennesi immobile, sfiora il montante e termina oltre la linea.
Il Pontisola non rinuncia a giocare e le squadre si allungano. Filippini opera in rapida successione altri due cambi, inserendo prima Bertaso e poi Bacher. I neoentrati sono protagonisti dell'azione del gol che decide la contesa. Corre l'85' quando Bacher verticalizza per Zecchinato, che fa scorrere la sfera e poi, dal fondo, spedisce un cioccolatino sulla testa di Bertaso che incorna in rete da pochi passi.
Il risultato non cambia più: il Trento coglie la terza vittoria di fila, sale a quota 20 in classifica, a meno tre dalla salvezza diretta. Domenica impegno in trasferta sul campo del Caravaggio.
 

 
 Il tabellino dell'incontro 
TRENTO - PONTISOLA 1-0
 
TRENTO (3-5-2): Matin; Giacomoni (13'st Carella), Kostadinovic, Sorbo; Paoli, Furlan (32'st Bertaso), Bortoli (37'st Bacher), Dadson, Badjan; Ferraglia (13'st Zecchinato), Bardelloni.
A disposizione: Scali, Toscano, Cavagna, Appiah, Boldini.
Allenatore: Antonio Filippini.
PONTISOLA (4-3-3): Pennesi; Mosca, Rondelli, Ientile, Cugini (43'st Signorelli); Ruggeri, Pedrocchi, Mandelli; Ferreira Pinto, Recino, Perego (13'st Pellegrinelli).
A disposizione: Maggioni, De Toma, Remuzzi, De Marco, Carrieri, Rota, Gregis.
Allenatore: Giacomo Curioni.
ARBITRO: Brognati di Ferrara (Scardovi di Imola e Siboni di Faenza).
RETI: 40'st Bertaso (T).
NOTE: spettatori 400 circa. Campo in discrete condizioni. Espulso Ientile (P) all'11'st per doppia ammonizione. Ammoniti Furlan (T) e Pedrocchi (P) per gioco falloso e Rondelli (P) per proteste. Calci d'angolo 4 a 1 per il Trento. Recupero 0' + 6'.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone