Home | Arte e Cultura | Teatro | «Ariston Proballet» danza sulle note di Staruss

«Ariston Proballet» danza sulle note di Staruss

Venerdì 12 gennaio a Cles con «Serata Viennese»

Venerdì 12 gennaio il fascino dell’arte coreutica si rinnoverà a Cles con un nuovo spettacolo inserito nel calendario 2017/2108 della Stagione regionale della Danza organizzata dal Centro Servizi Culturali S. Chiara. Tornerà sul palcoscenico del Teatro Parrocchiale con «Serata Viennese» la compagnia Ariston Proballet diretta da Sabrina Rinaldi, recentemente applaudita dal pubblico della Valle di Non in Schiaccianoci Suite.
Costumi ricchi di colori e di forme, passi di valzer, polche e duetti romantici richiameranno alla magia del Concerto di Capodanno che ogni anno fa convergere sulla sala dorata del Musikverein di Vienna l’attenzione di mezzo mondo.
A chi, non avendo potuto assistere all’evento nella capitale austriaca, vorrà comunque assaporarne l’atmosfera in una esibizione dal vivo, Ariston Proballet offrirà una straordinaria occasione.
 
Lo spettacolo in scena a Cles ha per colonna sonora le musiche più belle di Johann Strauss, a cominciare da quello che è riconosciuto a livello mondiale come uno fra i più famosi brani di musica classica di tutti i tempi: il valzer Sul bel Danubio blu, spartito immortale che a distanza di ormai 150 anni da quando fu eseguito per la prima volta – era il 15 febbraio 1857 – ancora affascina.
Non mancheranno nemmeno Radetzky Marsch, Kaiser Walzer e Trish Trash Polka.
Le arie viennesi non saranno però la sola componente musicale della serata di balletto, che il coreografo Marcello Algeri ha voluto arricchire anche con alcune musiche d'opera.
Fra queste il travolgente brindisi Libiamo ne’ lieti calici dalla Traviata di Giuseppe Verdi e l’intermezzo sinfonico di Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni che, grazie al suo carattere orchestrale, interamente basato sull'uso degli archi, ha avuto molta fortuna anche al di fuori del repertorio operistico.
 
Uno spettacolo di danza destinato a trasportare idealmente artisti e pubblico nei meravigliosi salotti viennesi, grazie ad un insieme che farà dimenticare la quotidianità e cercherà, con il suo stile neoclassico e volutamente semplice, di far trascorrere una serata di dolce relax che si concluderà, sempre all’insegna della musica immortale, sulle note della Toccata e fuga di Johann Sebastian Bach.
E, al termine dello spettacolo, anche il pubblico potrà essere: il maestro di danza Toni Arceri, infatti, offrirà ai presenti la possibilità di partecipare ad una vera e propria lezione con valzer e altri stili di danza sportiva. Il tutto, ovviamente, sulla scena del Teatro.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone