Home | Interno | Cronaca | Trento, uccisione orsa Kj2, la Procura chiede l’archiviazione

Trento, uccisione orsa Kj2, la Procura chiede l’archiviazione

Non ci sarebbe reato in quanto l’articolo 544 bis del Codice penale punisce chi «per crudeltà o senza necessità» cagiona la morte di un animale

Il procuratore Marco Gallina ha chiesto l'archiviazione del fascicolo aperto contro ignoti per l'uccisione di Kj2.
L'inchiesta era stata avviata a Trento dopo l’abbattimento dell'orsa Kj2 la sera del 12 agosto 2017, in attuazione di un'ordinanza del presidente della Provincia autonoma Ugo Rossi, dopo il ferimento avvenuto un mese prima per opera del plantigrado. Nel 2015 la stessa orsa aveva ferito un altro uomo.
 
L'ordinanza era stata dunque motivata dalla pericolosità dell'animale e la Procura aveva aperto autonomamente il fascicolo. Poi una serie di associazioni animaliste aveva avanzato degli esposti specifici.
La richiesta di archiviazione, su cui ora dovrà decidere il Gup, si basa sul concetto di «necessità» citato dall’articolo 544 bis del Codice penale, che recita così: «Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da quattro mesi a due anni».

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone