Home | Interno | Salute | La Biblioteca comunale di Trento e l’Associazione Periscopio

La Biblioteca comunale di Trento e l’Associazione Periscopio

Presentano il Progetto b.e.s.T Library: sportello di informazione, sperimentazione e orientamento sui disturbi specifici di apprendimento (Dsa)

A partire da sabato 17 febbraio, nella sala didattica della biblioteca dei bambini e ragazzi nella Palazzina Liberty, sarà attivo uno sportello di informazione, sperimentazione e orientamento sui disturbi specifici di apprendimento (Dsa).
Un consulente esperto dell’Associazione Periscopio guiderà le famiglie e i ragazzi nella consultazione e nell’utilizzo di testi, saggi, supporti didattici, libri di narrativa agevolata e audiolibri messi a disposizione dalla Biblioteca relativi ai Dsa.
I ragazzi potranno sperimentare l’utilizzo dei principali software informatici (sintesi vocale, creazione mappe, ecc.) installati su personal computer appositamente allestiti, potendo contare sul supporto del consulente che li aiuterà nell’utilizzo dei software e comunque in caso di dubbi/difficoltà.
Il consulente sarà inoltre a disposizione delle famiglie per richieste informazioni, indicazioni, suggerimenti rispetto al tema dei Dsa, in generale.
 
Con l'occasione, la biblioteca ha arricchito la collezione di libri per ragazzi «ad alta leggibilità», di audiolibri e di manuali di approfondimento per adulti, che sono disponibili sia durante gli incontri del sabato, sia in orario di apertura della biblioteca dei bambini e ragazzi.
Gran parte dei testi e dei supporti didattici in consultazione potranno anche essere oggetto di prestito bibliotecario.
Lo sportello sarà aperto ogni sabato dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18.
L'iniziativa si fonda su un accordo operativo tra la Biblioteca e l'Associazione Periscopio, che si occupa di sostegno allo studio e che ha maturato una significativa esperienza nelle attività di accompagnamento allo studio e laboratoriali a favore di bambini e ragazzi con Dsa quali dislessia, disgrafia, …
 
Sono circa trecento, nel solo Comune di Trento, i bambini e ragazzi, con le loro famiglie, che possono essere interessati ad approfondire la propria conoscenza dei Dsa, a disporre di strumenti per compensare difficoltà di apprendimento, ad essere orientati nel complesso quadro delle opportunità esistenti.
Esiste una più ampia comunità di figure professionali, quali insegnanti, psicologi, educatori, neuropsichiatri infantili, alla quale rivolgere un'attenzione dedicata anche con l'obiettivo di superare la settorialità e la frammentazione degli approcci e lo sviluppo di saperi condivisi.
A questo pubblico, e grazie all'accordo con Periscopio, la Biblioteca vuole offrire un nuovo servizio di consulenza e documentazione: per rendere effettivi, e accessibili a tutti, il diritto alla conoscenza e all'informazione, la formazione dei giovani e il diritto allo studio.
Obiettivi che sono indicati nelle disposizioni statutarie e regolamentari della biblioteca e che rispondono a una moderna esigenza di «biblioteca per tutti»: accessibile anche alle diverse esigenze di apprendimento del pubblico.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone