Home | Interno | Rovereto | L’appuntamento è in Polo Meccatronica il 15 e 16 febbraio

L’appuntamento è in Polo Meccatronica il 15 e 16 febbraio

Al via Inn4Mech, il 1° forum italiano sulla trasmissione di potenza per auto e veicoli off-road: oltre 150 operatori già iscritti e 24 relatori provenienti da tutta Europa

Ottimizzare i sistemi di simulazione, comunicazione e controllo veicolo per rendere le nostre auto sempre più leggere, sicure e intelligenti: è questa la sfida accademico-industriale che ha dato vita a Inn4Mech, il primo forum italiano sul powertrain.
L’iniziativa, promossa da Trentino Sviluppo in collaborazione con Dana, Siemens, Bonfiglioli e Ducati Energia, si svolgerà a Rovereto il 15 e il 16 febbraio in quattro diverse location: il Teatro Zandonai, il MART, Palazzo dell’Istruzione e Polo Meccatronica.
Oltre 150 esperti di settore da tutta Europa hanno già confermato la propria presenza ai seminari e ai workshop applicativi, guidati da 24 ricercatori e sviluppatori industriali provenienti dall’Italia, dall’Inghilterra, dalla Germania, dal Belgio e dagli Stati Uniti.
Tra loro anche la romana Simona Onori, assistente all’Università di Stanford e vincitrice, nel 2017, del National Science Foundation Career Award, il più importante premio per giovani ricercatori assegnato negli USA.

Sarà Rovereto la prima città italiana ad ospitare un forum interamente dedicato ai powertrain, i sistemi di trasmissione di potenza per auto e veicoli off-road.
L’iniziativa, denominata Inn4Mech e promossa da Trentino Sviluppo in collaborazione con Dana, Siemens, Bonfiglioli e Ducati Energia, si svolgerà giovedì 15 e venerdì 16 febbraio prossimi in quattro diverse location: il Teatro Zandonai, dove si terranno le conferenze in plenaria, il MART e Palazzo dell’Istruzione, dove avranno luogo i seminari tecnici, e infine Polo Meccatronica, dove verranno organizzati dei workshop di simulazione e prototipazione ed una mini expo, durante la quale, nel pomeriggio di venerdì, imprenditori, startupper e sviluppatori industriali potranno dare dimostrazioni pratiche dei propri macchinari e progetti innovativi.
 
Ad aprire i lavori con un intervento sui veicoli ibridi sarà, giovedì 15 alle ore 10 al Teatro Zandonai, Simona Onori, romana, assistente alla cattedra di Ingegneria delle risorse energetiche all’Università di Stanford, insignita nel 2017 del National Science Foundation Career Award, il più importante premio per giovani ricercatori assegnato dal governo degli Stati Uniti. Alle 14.30 appuntamento invece con Heribert Reiter, tedesco, vicepresidente del colosso mondiale delle macchine agricole AGCO, che parlerà di come la progettazione di powertrain sempre più leggeri e performanti possa cambiare il futuro dell’agricoltura.
Al congresso parteciperanno oltre 150 ricercatori e sviluppatori industriali e 24 relatori altamente qualificati provenienti da Italia, Germania, Belgio e Stati Uniti.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone