Home | Sport | Volley | B2: contro Bergamo arrivano tre punti in rimonta!

B2: contro Bergamo arrivano tre punti in rimonta!

Un trionfo gialloblù, contro il Caseificio Paleni Bergamo settimo in classifica

image

>
Quella di sabato per l’Alta Valsugana è stata senza dubbio una serata da ricordare: dopo il primo set, perso malamente, le padrone di casa hanno saputo rialzare la testa e reagire, rimontando punto dopo punto e tenendo duro nei momenti di difficoltà.
Ogni valsuganotta quando serviva ha saputo rispondere presente, che fosse per un bagher o per una battuta. Senza la guida di mister Hernandez dalla panchina (squalificato per le proteste nelle battute finali del derby di Arco di sette giorni prima, e sostituito per l’occasione dal suo secondo Andrea Cestari) Lachi e compagne sono riuscite a mettere in campo una prestazione ordinata e di livello, che con qualche attenzione in più avrebbe addirittura potuto chiudere il match in tre set.
Con questi tre punti ora le perginesi si trovano in terzultima posizione, a sole cinque lunghezze dalla zona salvezza, con la decima posizione occupata dallo Spakka Verona. Sarà dunque fondamentale ottenere i tre punti nel match di sabato prossimo, in trasferta a Brescia contro la PromoBall fanalino di coda, sperando nei passi falsi delle dirette avversarie per la salvezza.

 Il match 
PRIMO SET: La prima frazione comincia con il piede giusto per le padrone di casa, che si ritrovano sopra 9-6 sfruttando un buon turno in battuta di Eliskases.
La gara prosegue equilibrata, ma nel finale le bergamasche riescono ad approfittare dell’imprecisione in ricezione delle trentine, che spesso danno l’impressione di avere la testa in confusione.
Nonostante il minor numero di errori diretti, l’Alta Valsugana non riesce a ricucire lo svantaggio, chiudendo sul 22 a 25.
 
SECONDO SET: Con il cambio di campo le padrone di casa voltano pagina, ed è tutta un’altra musica: sul 4-0 l’allenatore avversario si vede costretto a chiamare tempo, per provare ad arginare la potenza in attacco di Lachi e Eliskases, che chiuderanno il parziale con 15 punti complessivi.
Anche la ricezione sale di percentuali, e il 25-19 finale ne è diretta conseguenza.
 
TERZO SET: La terza frazione è probabilmente quella in cui si decide l’esito della partita, il vero e proprio ago della bilancia.
Sotto di tre punti (8-11) e con l’attacco un po’ in affanno, mister Cestari decide di giocare la carta Tonina al palleggio, al posto di Tuller.
La scelta si rivela azzeccata, e l’Alta Valsugana recupera punto dopo punto, riuscendo ad allungare (18-14) sfruttando i turni in battuta di Lachi e Zani.
Nel finale le bergamasche si riavvicinano pericolosamente (23-22), ma ci pensa Eliskases a chiudere i conti sul 25 a 22.
 
QUARTO SET: Ormai galvanizzate dal set precedente, le gialloblù partono forte, e appaiono sempre in pieno controllo della partita.
Gli attacchi di Bellini e Lachi, e le battute ficcanti delle subentranti Zani e Bortolamedi scavano il solco decisivo, spianando la strada verso il 25-16 che consegna i tre punti alle padrone di casa.
 
Per quel che riguarda le statistiche, sono da segnalare le ottime prestazioni realizzative di Eliskases e Lachi, autentiche mattatrici dell’incontro rispettivamente con 30 e 21 punti personali.
Ottima anche la prova della giovane schiacciatrice Giulia Bellini che, chiamata a sostituire Malesardi (per lei un piccolo fastidio alla caviglia, comunque nulla di preoccupante), ha saputo farsi trovare pronta mettendo a segno otto punti e risultando precisa in seconda linea.
 
 IL TABELLINO 
Tuller 4, Eliskases 30, Lachi 21, Bellini 8, Triches 3, Orsingher 5, Libardi (L); Zani 3, Bortolamedi 1, Santuari, Malesardi, Tonina, Volpe, Sittoni.
Allenatore: Andrea Cestari.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone