Home | Arte e Cultura | Scienze | Al MUSE di Trento gli incontri tornano da mercoledì 21 marzo

Al MUSE di Trento gli incontri tornano da mercoledì 21 marzo

«Scienza a ore sei»: aperitivi e chiacchiere tra ricercatori e cittadini

Ritornano gli appuntamenti con la divulgazione scientifica promossi dalla Provincia autonoma di Trento.
Sei gli incontri in programma presso il MUSE-Museo delle Scienze a partire da mercoledì 21 marzo alle 18 per parlare di temi di attualità con le ricercatrici e i ricercatori di Università di Trento, MUSE, Fondazione Mach e Fondazione Kessler.
Un ciclo di incontri informali tra i ricercatori e il pubblico per discutere insieme su importanti temi di attualità scientifica.
È questo lo spirito di «Scienza a ore sei», la nuova serie di aperitivi scientifici che vedrà protagonisti ricercatori e comunicatori di Università di Trento, MUSE-Museo delle Scienze, Fondazione Mach e Fondazione Kessler, con il coordinamento della Provincia autonoma di Trento.
L’iniziativa quest’anno è stata organizzata dai quattro ricercatori post-doc vincitori del bando della Provincia autonoma di Trento «I comunicatori STAR della scienza».
I sei appuntamenti in programma si terranno tra marzo e giugno alla caffetteria del MUSE, sempre con inizio alle ore 18.
 
L’obiettivo è offrire uno spazio di discussione orizzontale tra cittadini e ricercatori, che superi il classico schema da conferenza in cui il relatore fa una presentazione per poi rispondere alle domande del pubblico.
A sottolineare il carattere informale e rilassato dell’iniziativa, a tutti i partecipanti sarà offerto un aperitivo da consumare durante l’incontro.
I temi affrontati ruoteranno attorno ad argomenti di forte attualità e interesse, in particolare nel contesto locale del Trentino, con ricadute tangibili sulla quotidianità dei cittadini.
Si comincia mercoledì 21 marzo, con il tema del glifosato, partendo dalle recenti decisioni dell’Unione Europea che ne ha rinnovato l’autorizzazione all’utilizzo per i prossimi 5 anni: ne parleranno Emanuela Bozzini (Università di Trento) e Ilaria Pertot (Fondazione Mach e Università di Trento).
Il 28 marzo sarà invece la volta di «Cavallette per cena?», con Omar Rota Stabelli (Fondazione Mach) e Gianfranco Anfora (Università di Trento e Fondazione Mach), che affronteranno il tema dell’arrivo degli insetti sulle nostre tavole, come alternativa alimentare ai cibi solitamente consumati.
 
L’11 aprile l’attenzione si sposterà invece sulla mobilità sostenibile, con Annapaola Marconi della Fondazione Kessler e David Tombolato del MUSE. Il 9 maggio spazio a «Ti faresti curare da un robot?», in cui Carlo Casonato (Università di Trento) e Giuseppe Jurman (Fondazione Kessler) discuteranno sugli aspetti etici e tecnologici dell’intelligenza artificiale applicata alla medicina.
Gli ultimi due appuntamenti, il 28 maggio e il 6 giugno, saranno dedicati rispettivamente al monitoraggio dei mammiferi sulle Alpi (con Francesca Cagnacci della Fondazione Mach, Amy Murphy della Fondazione Kessler e Simone Tenan del MUSE), e al tema del cambiamento climatico, con particolare riferimento al Trentino (con Emanuele Eccel della Fondazione Mach e Valeria Lencioni del MUSE).
L’ingresso è libero.

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone