Home | Sport | Olimpiadi di PyeongChang | Pyeongchang 2018: Argento trentino anche nel Super G

Pyeongchang 2018: Argento trentino anche nel Super G

Ancora una medaglia e di metallo più prezioso per la coppia Bertagnolli e Casal

image

>
Avevano promesso che avrebbero migliorato il bronzo di ieri e così è stato: nella seconda giornata di gare al Jeongseon Alpine Centre, Giacomo Bertagnolli e Fabrizio Casal hanno conquistato la medaglia d'argento nel Super G di categoria visually impaired.
I due sciatori trentini hanno fermato il crono sul 1:26.29, ad appena 18 centesimi dai vincitori della gara, gli slovacchi Krako e Brozman (1:26.11).
Terza ancora una coppia slovacca, Haraus e Hudik (1:26.66).
 
«Non si tratta di un oro mancato ma solo di uno step prima della medaglia più pesante – dichiara Giacomo Bertagnolli – è una escalation, dopo il bronzo oggi è arrivato l'argento.
«Sicuramente dispiace arrivare secondi con cosi poco distacco ma siamo comunque soddisfatti. Sopra la neve aveva mollato un po’ ma sotto siamo stati bravi a riprendere. Abbiamo fatto una rimonta pazzesca ma succede quando prendi coraggio e ti lasci andare.
«Purtroppo in queste gare se commetti anche solo un errore di linea rischi di perdere 30 o 40 centesimi ma devo dire che oggi non abbiamo fatto grandi errori.»
 
«Mi sentivo più tranquillo rispetto a ieri – confessa Fabrizio Casal – in gara non abbiamo senti l'emozione. Sono contento perchè questo argento ripaga dei tanti sforzi fatti.»
«Fabrizio e Giacomo si confermano una coppia vincente – osserva il Presidente del Cip, Luca Pancalli – sono orgoglioso di questi straordinari giovani atleti.»
 
Per quanto riguarda gli altri due Azzurri in gara, 28esimo tempo per Davide Bendotti nella categoria standing (1:35.75).
Oro allo svizzero Gmur (1:24.83), argento al francese Bauchet (1:26.64), bronzo all'austriaco Salcher (1:27.89).
Nella sitting, uno sfortunato René De Silvestro è uscito di pista. L'azzurro stava facendo registrare ottimi intermedi.
La vittoria è andata al canadese Oatway (1:25.83), davanti allo statunitense Kurka (1:26.89) e al francese Francois (1:26.98).

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone