Home | Arte e Cultura | Cinema - TV | «Mia and Me»: online la terza stagione girata in Trentino

«Mia and Me»: online la terza stagione girata in Trentino

Ambientata nelle Dolomiti con il supporto della Film Commission e di Apt Val di Fassa

Dopo la messa in onda in Italia e all'estero, è possibile vedere anche on line la terza stagione della serie tv per bambini «Mia and me», girata in Trentino grazie al supporto della Film Commission e di Apt Val di Fassa, che vede nei panni di Mia una nuova attrice protagonista, Margot Adam Nuccetelli.
Diffuso in oltre 100 paesi e prodotto da Rainbow, per la regia di Mark Meyer, «Mia and Me» è realizzato in un suggestivo mix di live action e animazione, e narra la vita quotidiana della giovane Mia, studentessa in un collegio di Firenze, e le sue avvincenti avventure nel meraviglioso mondo fantasy di Centopia, la magica Terra degli Unicorni.
Nelle 26 puntate che compongono la terza serie, andata in onda la scorsa stagione su Rai Gulp, Mia trascorre le sue vacanze sulle montagne del Trentino dove incontra Sara, una ragazzina, che è rimasta cieca a seguito di un incidente.
Sulle sfondo si possono ammirare gli splendidi scenari delle Dolomiti, con location fra Pellizzano in Val di Sole, Vigo di Fassa e la funivia Catinaccio-Rosengarten in val di Fassa: qui, per cinque settimane durante il 2016 sono stati girati gli episodi ambientati in Trentino, relativamente alla parte di fiction.

 Sinossi 
Mia è impaziente, quest'anno nonno Renzo ha preparato un regalo speciale per il suo compleanno: la ragazza, infatti, passerà le sue vacanze in una fattoria che alleva i cavalli avelignesi, sulle montagne del Trentino.
Quando Renzo lascia Mia alla funivia che la condurrà alla fattoria, la giovane già immagina di vivere l'estate più bella della sua vita.
Quando però arriva alla fattoria, tutto ciò che aveva immaginato va in pezzi.
Mia si accorge di aver fatto un piccolo ma sostanziale errore, mentre prenotava la sua vacanza on line: ha sbagliato mese. Così adesso non c'è nessuna stanza per lei né ci sono cavalli di cui prendersi cura.

Oltre tutto ha appena perso l'ultima funivia del giorno per poter tornare. Ma grazie all'intromissione di Peppino, un cavallo avelignese, Mia trova una sistemazione per l'estate presso la piccola e graziosa fattoria della Famiglia Poletti, composta da Sara, una ragazzina di 13 anni piuttosto vivace che è rimasta cieca a seguito di un incidente capitato circa un anno prima, e che da allora si sottrae a qualsiasi contatto sociale, dalla sua mamma lavoratrice e single Luciana, da una capretta cocciuta di nome Marigold e dai suoi figli Poppy e Clover, dal vivace cane Stoney, e naturalmente dal robusto e color caramello cavallo Peppino.
Dopo questa estate Sara si sarà riconciliata col suo amico Fabio, avrà ripreso la sua attività preferita cioè il ballare l'hip hop, e riprenderà anche ad andare a scuola.
Sara imparerà ad accettare la sua nuova vita da persona non vedente.
Mia invece farà nuove amicizie e imparerà a vedere il mondo da un nuovo punto di vista, arricchendo la sua vita di nuove bellissime avventure.

 Mia and me 
- Regista: Marc Meyer
- Sceneggiatore: Jens-Christian Seele, Mark Meyer
- Direttore della fotografia: Giulio Pietromarchi
- Montatore: Linda Taylor
- Scenografo: Andrea Di Palma
- Costumista: Francesca Brunori
- Fonico: Davide Gaudenzi
- Musicista: Gerd Kaeding
- Società di produzione: Rainbow

Condividi con: Post on Facebook Facebook Twitter Twitter

Subscribe to comments feed Commenti (0 inviato)

totale: | visualizzati:

Invia il tuo commento comment

Inserisci il codice che vedi sull' immagine:

  • Invia ad un amico Invia ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Plain text Versione solo testo

Pensieri, parole, arte

di Daniela Larentis

Parliamone

di Nadia Clementi

Musica e spettacoli

di Sandra Matuella

Psiche e dintorni

di Giuseppe Maiolo

Da una foto una storia

di Maurizio Panizza

Letteratura di genere

di Luciana Grillo

Scenari

di Daniele Bornancin

Dialetto e Tradizione

di Cornelio Galas

Orto e giardino

di Davide Brugna

Giovani in azione

di Astrid Panizza

Nella botte piccola...

di Gianni Pasolini

Campi da golf

di Francesco de Mozzi

Storia dell'Autonomia

di Mauro Marcantoni

Cartoline

di Bruno Lucchi

Amici a quattro zampe

di Fabrizio Tucciarone